.
contributo inviato da Francesco Zanfardino il 3 marzo 2009

                                                       

@ Redazione
: potreste metterlo in evidenza in modo da favorire anche una più ampia discussione sul tema in generale? Grazie

Al Segretario Nazionale - Dario Franceschini
Ai Capogruppi PD di Camera e Senato - Antonello Soro e Anna Finocchiaro
Al Responsabile dell'area Comunicazione - Paolo Gentiloni
Al Portavoce Nazionale - Andrea Orlando

Onorevoli dirigenti del Partito Democratico,
noi utenti del "Pd-Network" ci siamo sentiti in dovere di scrivervi a proposito della questione dei 400 milioni di euro che verrebbero sprecati per far svolgere il referendum elettorale nella domenica compresa fra le europee e i turni di ballottaggio delle amministrative.

In questi tempi di crisi profonda, quando milioni di famiglie italiane vivono ai limiti, se non in piena povertà, con milioni di lavoratori che hanno perso o perderanno il posto di lavoro, è un vero e proprio delitto che un Governo possa sprecare una somma ingente come 400 milioni di euro per assecondare un capriccio di un partito politico, tra l'altro di un partito come la Lega Nord che a parole si è sempre dichiarato contro gli sprechi e i "poltronari".

Essendo convinti che, se i cittadini venissero adeguatamente informati della decisione assurda del Governo, l'opinione pubblica potrebbe cominciare a comprendere la totale inadeguatezza di Berlusconi e del suo Governo a governare la crisi e l'Italia, crediamo che il Partito Democratico debba mettere in campo una "mobilitazione generale" sulla questione "election day".

Abbiamo già potuto apprezzare le dichiarazioni del Segretario Nazionale e l'appello dei Parlamentari PD in proposito. Tuttavia la ben nota situazione del PD, con una crisi di fiducia del nostro elettorato, e dell'Italia in generale, dove "ciò che non passa in TV non esiste" (e conosciamo bene la "particolare" condizione del sistema televisivo italiano ...), rendono secondo noi indispensabile una battaglia ancora più incisiva del Partito Democratico. Bene dunque la battaglia parlamentare, e anzi chiediamo ai nostri Capigruppo di fare tutto ciò che è nelle loro possibilità in questo senso, ma è necessaria anche una "battaglia mediatica ad oltranza", fin quando l'obiettivo non sia raggiunto, o, di fronte all'ostinazione del Governo, perlomeno fin quando gli Italiani non si siano resi conto dell'assurdità di tale scelta.

Chiediamo dunque:
- che il Partito Democratico elabori una serie di proposte su vari possibili utilizzi alternativi di quei 400 milioni di euro;
- che tutti gli esponenti del PD chiamati ad intervenire in dibattiti televisivi, oppure che debbano fornire dichiarazioni/interviste a giornali e TG (e tutte le situazioni similari), sfruttino ogni occasione utile per denunciare lo spreco ed indicare le proposte del PD;
- che il Partito Democratico organizzi sit-in ed ogni qualsiasi forma di manifestazione e/o provocazione pubblica che possa attirare l'interesse dei media (e dunque stimolare la riflessione);
- che il Partito Democratico organizzi una giornata di mobilitazione sul tema, una specie di "Giornata Anti-Spreco", chiamando i circoli di tutta Italia a scendere nelle piazze con volantinaggi e/o iniziative pubbliche che denuncino lo spreco ed indichino le proposte alternative del PD;
- che il Partito Democratico metta in campo ogni altro possibile mezzo di lotta politica per perseguire questa battaglia, e che lo faccia in maniera persistente, così da incidere nelle coscienze degli Italiani.

Gli utenti del PDNetwork

TAG:  REFERENDUM  SPRECO  MILIONI  LEGA  GOVERNO  CRISI  PROPOSTE  PD  MOBILITAZIONE  ELECTION DAY  VOLANTINAGGIO 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
8 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork