.
contributo inviato da simonam il 27 febbraio 2009

Ieri sera stavo guardando Medium su Raitre. Durante un'interminabile interruzione pubblicitaria faccio un po' di zapping e cosa scopro? Che Italia Uno sta trasmettendo "Dirty dancing"!  Sì, come tanti vecchi film di successo ogni tanto viene rispolverato, ma questa volta uno non può non sapere che il protagonista Patrick Swaize sta morendo per un tumore al pancreas, di quelli che non perdonano. Un essere umano qualunque, di 57 anni, che bellezza e talento (forse più come ballerino che come attore, ma talento è) non hanno preservato dalla sfortuna.
E' così bello in questo film, così aggraziato, delicato nonostante i muscoli, la pelle levigata e abbronzata, che mi commuove.
E allora mi incanto, guardo cinque minuti di questo film di cui conosco a memoria i dialoghi e le musiche, e poi decido che non posso non godermelo tutto, come se... no, non devo dirlo, e nemmeno pensarlo...
Attacco il videoregistratore, Medium lo guardo domani senza la pubblicità.
Adesso voglio godermi questa madeleine: nel giro di cinque minuti sono dentro le emozioni della protagonista, giovane e imbranata, e anche di lui, Johnny, il maestro di ballo concupito dalle signore che gli mettono i soldi in mano per dare loro "lezioni" anche di notte... e per magia risento le emozioni "proibite" che questo film provocò a me e ai miei amici, Cristina, Alessandra, Matteo, Marco, Davide e gli altri, quando nel 1987, una domenica pomeriggio, andammo a vederlo al cinema e arrivammo in ritardo. Era la fine del primo tempo, ma entrammo lo stesso decidendo che se valeva la pena, saremmo poi restati a vederlo tutto nello spettacolo successivo.
Alla fine eravamo così... presi, così emozionati da questa storia d'amore (forse più attrazione sessuale, scatenamento ormonale, ma a sedici anni non era in grado di distinguere nemmeno la protagonista Baby, figurarsi noi) che non se ne parlò nemmeno di schiodarsi da quelle poltroncine e alzarsi. Dovevamo rivederlo dall'inizio, e basta.
Ieri sera ho spento e sono andata a letto nell'ultima scena felice, quando Baby esce all'alba dal cottage di Johnny e lo saluta con un bacio, e lui che non vorrebbe lasciarla andare via, la trattiene per il braccio.

TAG:  TV  DIRTY DANCING  PATRICK SWAYZE 

diffondi 

commenti a questo articolo 1
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
10 febbraio 2009
attivita' nel PDnetwork