.
contributo inviato da p_a_o_l_o il 25 febbraio 2009

Ho stima di Franceschini (l'avevo anche di Enrico Letta; e guarda cosa è andato a fare, insieme ad altri, a proposito del testamento biologico).

Ho speranza che la presenza di Chiamparino porti buon senso ad un partito che ha perso la bussola.


Il PD dovrebbe capire che:

- La questione morale deve essere risolta, dolorosamente ma velocemente, una volta per tutte.

- Non si deve proteggere chi ha sbagliato. I politici che si macchiano di reati comuni devono essere processati. Nessuna eccezione.

- Con tutto il rispetto per i cattolici del PD: lo Stato è, e deve rimanere, laico. La religione, qualunque essa sia, è sacrosanta, ma rimane un fatto privato che non deve interferire con la gestione della cosa pubblica. La cosa pubblica riguarda tutti i cittadini, non solo i cattolici.

- Noi elettori vogliano eleggere i nostri rappresentanti, non quelli decisi dalla segreteria.


Troppe ambiguità. Troppe somiglianze con l'attuale maggioranza.


Ciò che ho visto, sentito e sperimentato in questi ultimi anni, a parte rare eccezioni, ha fatto sì che mi affidassi solo più ai fatti che alle dichiarazioni. È così che ho deciso di non votare per il PD. Mi dispiace.

Spero mi convinciate a tornare sui miei passi ma da quello che sento nelle ultime ore e nonostante Franceschini abbia parlato chiaramente, ho paura che non avrete il mio voto ancora per molto tempo.

TAG:  DELUSIONE 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
23 febbraio 2009
attivita' nel PDnetwork