.
contributo inviato da simonam il 24 febbraio 2009

Ma insomma, non sarà mica colpa mia se ormai la tv italiana produce solo reality o fiction sulle forze dell'ordine? Non posso mica ridurmi a guardare il Commissario Rocca o Amici!

Ecco perché negli ultimi anni mi sono messa a guardare quasi esclusivamente, oltre ai tg e a Chetempochefa, le serie americane, alcune delle quali sono prodotti di qualità con attori importanti e sceneggiature ben fatte: Dr House mi fa impazzire, Medium è un altro buon prodotto che però è meglio registrare e guardare il giorno dopo, perché non è che Raitre, solo perché paghi 107 euro di canone, ti esenti dalle interruzioni pubblicitarie, anzi...
Mi piace per le seguenti ragioni:

1) Patricia Arquette. Ha un viso fantastico, inquietante, tormentato, autoironico (era la posseduta del film Stigmate, ma mi è piaciuta molto anche in Strade perdute di Lynch e come moglie di Johnny Depp in Ed Wood)... è perfino riuscita a sposare - durando poco, e la capiamo - con un altro mito del cinema e altro attore-feticcio di Lynch: Nicholas Cage.

2) la famiglia imperfetta. Allison, la medium del telefilm ha un marito ingegnere carino e affettuoso, che però dall'ultima serie è rimasto disoccupato causando bollette non pagate e stress a tutti, tre figlie dai 4 ai 12 anni (quella di mezzo è quasi obesa; le prime due hanno purtroppo ereditato il suo "talento" e spesso combinano guai), ogni tanto si litiga per i compiti o non ci si capisce e, insomma, siamo molto lontani da beautiful.

3) i sogni sono fantastici - oserei dire lynchiani a questo punto - e fino alla fine della puntata ingannano la protagonista, la quale essendo al servizio di procuratori di stato o avvocati, fa spesso figure di merda perché accusa tizio o caio a torto oppure lo fa sì a ragione ma non riesce a trovare le prove. Es. in una delle ultime puntate la guest star Anjelica Houston uccide a sangue freddo la psicopatica che, anni prima, ha causato la morte di sua figlia, e Allison sa che la donna sarà condannata perché non ci sono le prove, che solo lei ha visto.

4) Quindi la verità e il bene non sempre trionfano.

TAG:  TV  RAITRE  MEDIUM  FICTION TELEVISIVA  PATRICIA ARQUETTE  JOHNNY DEPP  NICHOLAS CAGE  DAVID LYNCH 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
10 febbraio 2009
attivita' nel PDnetwork