.
contributo inviato da maribarb il 18 febbraio 2009
 

Nel discutere con gli altri sento da alcuni che la linea di Veltroni non c'era o era perdente.
Io penso che in un partito democratico la linea non è di uno solo, ma è collegiale e successi ed insuccessi sono di tutti.
Si ridiscutono le decisioni, e se non si arriva ad una sintesi condivisa, la responsabilità è di tutti.
Gli attacchi personali e i giochi personali lasciamoli agli avversari, per i quali il pudore non esiste e il potere è un fine e non un mezzo per il cambiamento, ed io non credo che Veltroni si dovesse dimettere , credo che questo fosse il momento di sostenere più compatti la sua battaglia. Quindi se c'è questa crisi la responsabilità èdi tutto il gruppo dirigente del partito, tutto, non di uno o dell'altro.

TAG:  DEMOCRAZIA  PARTITO  GRAMSCI  LINEA  DIREZIONE 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
11 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork