.
contributo inviato da networkgiampaolo il 15 febbraio 2009
Buongiorno .
Sono un ex impiegato AUSL di Bologna dove ho lavorato x circa 32 anni.
Il restante , 8-9 anni nell'industria.
Quindi ora pensionato.
Qualche anno fa in una serata , quando eravamo DS, con la Deputata Katia Zanotti ho riferito di una mia collega, OLANDESE, che questa collega in 2 occasioni in cui doveva ritornare in olanda perchè prima il Padre e poi la Madre erano ricoverate in ospedale non ha fatto in tempo ad andare in olanda in tempo perchè le è stato telefonato dal fratello, olandese residente in Olanda, che prima il padre e poi la Madre erano già deceduti.
Quindi questa mia collega mi faceva presente che non aveva potuto fare in tempo ad andare in olanda che era già troppo tardi.
Sapendo che in Olanda mi pare di aver capito che in casi molto gravi esita la possibilità dell'eutanasia.

Successivamente alla ON. Zanotti le confidavo la mia preoccupazione che in Italia non ci fosse una soluzione così repentina in questi casi , ma che il virtuosismo della sanità in E.Romagna non volgesse rapidamente in questa direzione, ma che , e quì vorrei esprimere un pensiero di riguardo, i Cattolici possano avere una voce autorevole al pari dei Laici.
Specialmente oggi e in questo momento.
Io ricordo colleghi Infermieri a cui , essendo in quel periodo addetto , anche, all'ufficio ausili, dei dettagli sull'assistenza ai malati allettati di ogni genere.
Sinceramente anche molti altri miei colleghi si auguravano di non subire quei "TRATTAMENTI" .
Mi ricordo a proposito quello che successe in Spagna qualche decennio fa.
Giampaolo.

TAG:  VELTRONI  NAPOLITANO  VILLARI  CONFRONTO  RISPETTO  FRANCESCHINI  DI PIETRO  LEOLUCA ORLANDO  SERGIO ZAVOLI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
10 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork