.
contributo inviato da Graiff il 13 febbraio 2009
Buongiorno.
Mi chiamo Daniele Graiff e sono un nuovo iscritto a Pd Network; sono stato spinto a farlo oltre che dall'appartenenza al Pd anche e soprattutto dalle dimissioni del Prof. Marino dalla commissione Sanità del Senato. Voglio farvi sapere la mia opinione e quella di molti altri miei cittadini simpatizzanti il PD...
Trovo questo avvicendamento disarmante: sono assai deluso! E con me molti altri giovani (ho 31 anni) che credono nella laicità e nella modernità.
Reagisco in tal modo spinto dalla convinzione che la professionalità e le conoscenze del Prof. Marino fossero le migliori possibili per discutere in questa commissione. A mio avviso è una sconfitta, una marcia indietro rispetto a quanto portato avanti con onestà intellettuale dal Prof. Marino stesso.
A volte mi sembra che al PD machi coraggio, lungimiranza...le battaglie che contano sono quelle che riguradano la vita quotidiana dei cittadini a prescindere dai dogmi e dalle ideologie. Marino ha discusso sempre nel concreto le scelte tecniche della commissione, rimanendo sempre nel solco del rispetto dell'individuo e delle sue scelte personali. Non ha mai anteposto la sua appartenenza al cattolicesimo per opportunità politiche, ma ha sempre osservato la problematica del testamento biologico da un punto divista oggettivo e scientifico. Questi dava fiducia a tutti noi: la sua competenza era tranquillizzante e rasserenante.
Caro Walter così mi stai allontanando dal Partito... su questi temi abbiamo bisogno di altro e non di questi avvicendamenti che se da una parte riequilibrano le forze interne al Partito dall'altro scoraggiano Noi giovani, ma neanche più tanto tali. Ricordati che la mia generazione sta cercando con enormi difficoltà di costruire una famiglia...ho paura per un figlio che verrà al quale non potrò dire che in Italia esiste un Partito laico e moderno!

Arrivederci e spero di essere smentito dai fatti..altrimenti diventerò un ex aderente al Partito.

Saluti

Daniele Graiff
 

TAG:  VELTRONI  NAPOLITANO  VILLARI  CONFRONTO  RISPETTO  FRANCESCHINI  DI PIETRO  LEOLUCA ORLANDO  SERGIO ZAVOLI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di silbi inviato il 13 febbraio 2009
Ciao Daniele e benvenuto!
Tranquillizzati: dal suo sito (www.ignaziomarino.it) Marino ha assicurato che rimane comunque presente nella commissione; qui sul network la Bianchi ha affermato che difenderà la linea del partito, quella che Bersani ieri sera ha riaffermato con decisione ad Annozero (tra l'altro ha dedicato molto più tempo a questo che alle polemiche su Berlusconi: segno che la preoccupazione della 'base' è stata sentita eccome!)
Purtroppo, poi, la legge finirà a farla la maggioranza come le pare, come al solito. Meno male che esiste il referedum abrogativo...
Marino adesso presiede la Commissione di inchiesta sul funzionamento della sanità e anche questo è un incarico non da poco. Non so se hai notato che, da quando la sanità pubblica italiana funziona col sistema delle convenzioni (con strutture private lautamente rimborsate dallo stato per le prestazioni pubbliche) nessuno più parla di tagli alla sanità, malgrado gli scandali tipo clinica Santa Rita di Milano. Sarà mica perchè le cliniche sono quasi tutte nelle mani di politici&soci? Che ne dici?
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
13 febbraio 2009
attivita' nel PDnetwork