.
contributo inviato da Andrea Cavaletto il 1 febbraio 2009

Mi scuso della latitanza, è un momento difficile, lo è per molti.

Lascio che ad esprimere ciò che mi passa per la testa siano due scene di Nanni che in questi giorni mi tormentano.

Qualcuno mi criticherà, dirà che mi sono ridotto ormai a sembrare l’ultimo Pasolini, ma è un pessimismo antropologico di cui non posso fare a meno, in queste condizioni.


“Te lo meriti Alberto Sordi!”

Il qualunquismo italiota, il nichilismo, il deserto di valori in cui la spuntano i furbi. Sempre e comunque. Urlando al bar che rossi e neri son tutti uguali. E che quindi così fan tutti, così faccio io.



"Cos'è questa cosa del malgoverno democristiano" "Eh, il malgoverno dei democristiani" "E allora?" "Non è d'accordo?" "No" "Non capisco.."

Fenomenale ritratto del qualunquismo di sinistra, speculare al qualunquismo di destra. Con il loro parlare per sentito dire, la loro spocchia infantile, il loro doversi sentire sempre con le spalle coperte, il loro esser sempre pronti a rinnegare per convenienza, il loro essere sempre i più estremisti, prima a sinistra oggi a destra, oggi a destra domani a sinistra, per moda, per mancanza di carattere, per aridità umana. Se ci pensiamo bene questo spiega molte del perchè siamo arrivati a questo punto. Il perchè chi allora seguiva per moda e superficialmente degli ideali oggi voti berlusconi e si sia abbruttito, sia oggi cinico, spietato, disumano, piegato al mero interesse, dimentico di parole come solidarietà, razionalità, giustizia, rigore morale. Di queste persone è pieno il Paese, è impossibile non conoscerli.

Aveva ragione Nanni. Quanto aveva ragione. Che anche in una società migliore di questa, ci si finisce a trovare d'accordo sempre con una minoranza di persone. Ma non è perchè non si crede nelle persone, no, è perchè non si crede nella maggioranza delle persone. E talvolta si fa centro.
TAG:  NANNI MORETTI  ALBERTO SORDI  TE LO MERITI  QUALUNQUISMO  MALGOVERNO DEMOCRISTIANI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
10 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork