.
contributo inviato da raffaeleinnato il 27 gennaio 2009
Più che il giorno della memoria, lo chiamerei "il giorno della vergogna dell'uomo."
Per correttezza d'informazione e di verità, l'olocausto dei Nazisti non è stato solo contro gli Ebrei (circa 6 milioni di vittime), ma anche contro alcuni gruppi etnici (circa 4 milioni di vittime) Rom e Sinti (zingari) contro i quali sono stati ancora più brutali, comunisti, omosessuali, Pentecostali (malati di mente), Testimoni di Geova, Sovietici, Polacchi ed altre popolazioni slave (detti nel complesso Untermenschen). Oltre a questo plurigenocidio della seconda guerra mondiale, nella sua lunga storia l'uomo ha commesso sempre genocidi, prima e dopo. E tuttora continua imperterrito.
Nel mondo solo il 20% delle persone consuma l'80% delle risorse del pianeta.
Ci sono oltre un miliardo di persone malnutrite e sottopeso, che sono ignorate dalle persone dei popoli benestanti.
I bambini sono considerati come bestie da macello per prelevare organi umani e venderli al migliore offerente. O sfruttati dai trafficanti come schiavi per essere comprati, venduti e prostituirli ai pedofili di turno.
Nel mondo si fa grande uso di droghe, causa di morte celebrale di giovani.
Negli ultimi decenni, osserviamo sconvolti le violenze familiari di: fratricidi, infanticidi, uxoricidi, matricidi e parricidi.
Tra le vergogne e le barbarie ci sono milioni di donne sottomesse a violenze e costrette da criminali a prostituirsi.
Ogni giorno nel mondo muoiono più di cinquemila lavoratori, pari a due milioni all'anno.
Bande di criminali che impunemente scorazzano per le città a consumare delitti e tragedie.
Le auto, le moto i tir e tutti i veicoli in genere vengono costruiti con motori più potenti e più pericolosi, distribuendo sulle strade oltre centinaia di migliaia di vittime.
Il terrorismo si è espanso aprendo una voragine di paura in tutto il globo.
Si fanno guerre per portare la democrazia e si distruggono interi paesi e si uccidono centinaia di migliaia di civili inermi.
Insomma, un olocausto universale, dove siamo tutti vittime e carnefici complici. Eletti e non eletti.
Ecco perchè dobbiamo eliminare il termine "memoria" per sostituirlo con la "vergogna dell'uomo", per promuovere i diritti universali delle persone alla pace e all'uguaglianza per il rispetto della vita e al suo bene inderogabile per tutti gli uomini indistintamente. 
http://www.youtube.com/watch?v=krcxUBo-pvA
Un caro saluto
http://raffaeleinnato.blogspot.com
TAG:  OLOCAUSTO  SHOAH  GIORNATA DELLA MEMORIA  ANTISEMITISMO  DIRITTI  GENECIDIO  VITTIME  CARNEFICI  VIOLENZE  CRIMINALI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di franzbo inviato il 29 gennaio 2009
Vallo a dire al beneamato Papa teutonico...
Un servizio all'umanità?...fermiamo il papa nazista.
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
25 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork