.
contributo inviato da fabiodifazio il 21 gennaio 2009

Welcome   to    
Benvenuti su FDF  Television
_______________________

San Geminiano Protettore di Modena

Cronologia 

312 d.c. Nasce San Geminiano.

350 San Geminiano diventa Vescovo.

390 partecipa al Concilio di Milano sotto la Presidenza di Sant'Ambrogio,allora Vescovo.

397 lascia la vita terrena.

452 sconfigge Attila con la Nebbia.

900 protegge Modena dall'invasione degli Ungheri.

1511 persuade le Truppe Francesi.

1569 Salva il bambino Francesco arrampicatosi sulla Torre.

1630 sconfigge la Peste.

1836 cessa l'Epidemia del Colera.

1702 Protegge ancora Modena dalla Guerra di successione.

San Geminiano oltre ad essere forte è una virtù di virtuosismo nei suoi Miracoli,invece di parare,attutire e attaccare,si intravede nei suoi Miracoli che schiva i colpi alla sua Modena.La sua Fama di potere contro i demoni arrivò fino a Costantinopoli dove salvò esorcizzando la figlia dell'Imperatore Gioviano.Dopo 7 anni la Costruzione della Cattedrale avvenne la Traslazione delle sue Reliquie.1106 Papa Pasquale II esegui la prima traslazione,vi fu anche la Contessa Matilde di Canossa.1184 Papa Lucio III fece la sua seconda ed ultima traslazione.1955 ha 850 anni dalla traslazione del corpo santissimo di San Geminianonella dalla precedente Cattedrale all'odierno Duomo,nella Cripta venne riaperta la Bara di pietra e da quel giorno tutti gli anni decine di migliaia di Fedeli il 31 Gennaio la possono vedere riaperta.1988 Papa Giovanni Paolo II gli recò visita in anteprima dei 900 anni della sua Casa,la Cattedrale.DOMUS CLARI GEMINIANI.I Modenesi sono detti Geminiani ed è un termine che indica anche Genuinità.312 - 2012 sono 1700 Anni a Protezione della sua Modena.San Geminiano combatte l'eresia Ariana.

dal 15 al 20 Febbraio 2011 la Confraternita di San Geminiano ha promosso iniziative per celebrare i 500 anni dal miracolo con cui il Patrono salvò la Città dalle truppe francesi:durante le guerre D'Italia tra Francia e Spagna infatti,il ViceRe di Francia Charles D'Amboise assediava Modena.La notte tra il 17 e 18 Febbraio 1511 però,San Geminiano gli apparve persuadendolo a ritirarsi.Ricco calendario di appuntamenti con Concerti,Mostre,Conversazioni...La storica Confraternita di San Geminiano e fra le più antiche e conosciute nell’Italia settentrionale con i suoi Mille Anni.Il Patrono di Modena è da tutti ricordato per avere protetto, nel 452, la città da un attacco di Attila, rendendola invisibile grazie a una fitta nebbia. Ma il Vedriani, nella sua “Historia dell’antichissima Città di Modena”, ci racconta come una seconda volta Modena sia stata liberata dalla minaccia della distruzione grazie a San Geminiano,da qui il quinto centenario appunto il 18 Febbraio con tanti avvenimenti. Nel 5° Centenario tanti avvenimenti,fra questi l'Annullo Filatelico,infatti presso il piano terra del Municipio di Modena,si può gratuitamente farsi fare su una cartolina del San Geminiano con l'Affresco del 1885 che rieccheggia appunto Il Miracolo, il Timbro per questa riccorrenza con anche il francobollo raffigurante il Patrono di Modena. N.D.R. l'affresco del 1885 si può andare a visitare presso la Chiesa delle Grazie in via S.Agostino n.40 nel Centro Storico,propio dietro a Piazza S.Agostino,si trova in fondo a questa via la Chiesa con una tela del 1500 raffigurante San Geminiano,la Chiesa è appena stata ripristinata nella Balaustra lignea dell'Altare è verrà propio il 18 Febbraio inaugurata,quando alle 16,30 la processione della Confraternita con un Corteo di fedeli tra le vie del Centro Storico,prenderà la strada per arrivare alle 17 in Duomo.Nella Chiesa della Grazie che colpisce con un'atmosfera ricca di arte,vi si trova lo Stendardo di valore inestimabile che la Confraternita del San Geminiano utilizza nei propi eventi;per la musica di cerimonia,il restaurato Organo del 1734.

San Geminiano citato anche come Giminiano e Gemignano. Cognento (MO) 312 - 397 era di famiglia romana è stato Vescovo di Modena. Le preghiere dei fedeli sono state accompagnate da Miracoli,come la cessazione della peste 1630 e ancora cesso un'epidemia di colera 1836.I Fedeli lo ricordano per le sue gesta contro i demoni,gli diede un'enorme fama il suo santo potere contro esorcismi.San Geminiano è venerato come Santo dalla Chiesa Cattolica. Un ritratto parla di un'ennesimo miracolo del Protettore di Modena,riportiamo di seguito la dicitura collegata a questo avvenimento.Il 30 Novembre del 1569 durante la Festa di Sant'Antonio,essendo la Piazza piena di gente,un fanciullo di nome Francesco sali sulla metà della Torre e cadde dall'altezza di circa 80 braccia sulla casa aderente la Torre,con orribile colpo trapasso il primo e il secondo piano di tavole e con tutta questa rovina la fronte del giovane fu sfiorata cosi leggermente da versare solo alcune gocce di sangue.Queso fu attribuito a un Miracolo di San Geminiano ch'egli invocò cadendo. 

FILM 2011 Festa S.Geminiano Patrono di Modena (31 Gennaio) durata 36,10 minuti

Quinto Centenario Miracolo San Geminiano (18 Febbraio) durata 31,36 minuti

I Film sono caricati su Youtube e si trovano facilmente con i motori di ricerca Buona Visione tra Cultura Divertimento e tanto Sport della Festa del Patrono e tanta Arte Storia in uno scenario suggestivo nel Quinto Centenario del Miracolo del Patrono.

Trovate pubblicato nella pagina principale del gruppo su Facebook i video promo dei film ed i film compreso il 2012 e tanto altro ancora oltre che gli AlbumsFoto.

Fabio Di Fazio Direttore di FDF Television. 

"San Geminiano non è soltanto l'Apostolo ed il Celeste Protettore,ma il Cuore ed il centro delle memorie cittadine,come il Duomo eretto sulla sua tomba". Nascita:San Geminiano nacque dopo tre secoli di martirio della Chiesa,che nel periodo della sua nascita ottenne finalmente la libertà.Gioventù:I Cittadini di Modena e della Provincia l'ho amavano per la sua incorruttibile lealtà ed una vita austera,esemplare,l'ho amavano perchè era forte ed affabile,zelante e benevolo.Diaconato:Come Diacono aiutò il Vescovo Antonino nelle opere di carità e divenne suo aiutante all'Altare.Fu devoto ed ubbidiente,diventò Padre dei Poveri,confortò e aiutò i miseri,instancabile nelle attività del suo Ministero.Vescovato:Fu Vescovo per oltre 40 anni.Cristianizzò molti pagani nemici della Fede,combatte e sconfisse l'eresia ariana,fece comprendere che non vi era salvezza senza ubbidienza alla Santa Chiesa di Cristo.Santità e Miracoli:In San Pietro a Modena mentre di notte pregava fu attaccato da Satana,che venne scacciato con un segno di croce,da quel momento fu riconosciuto il suo straordinario potere contro i demoni,contro i mali,sia durnte la vita terrena che nei secoli dopo la sua morte fino a tutt'oggi.La Morte:Il suo sacro corpo fu avvolto secondo l'uso dei tempi in un candido lino con l volto coperto da un sudario,deposto in un sarcofago di pietrafuori dall'abitato cittadino,la sua tomba gelosamente custodita,chiusa da due mezze lastre di marmo alle quali venne sovrapposto un'altro lastrone di sicurezza e protetta dal primo nostro Duomo,diventando la difesa ed il baluardo di Modena.Prodigi:Le acque dilagaaavano su tuttaa la Città,tanto da far si che gli abitanti si spostarono e fondarono la vicina Cittanova,ma ogni anno il 31 Gennaio si stringevano attorno al Duomo ad implorare al Santo aiuto,un'anno propio per il 31 Gennaio le acque inondarono spaventosamente Modena,ma il Duomo come se avesse uno scudo protettivo non fu toccato e salvò i fedeli,le acque si ritirarono senza troppe conseguenze.I suoi prodigi sulla difesa della Città e dei cittadini di Modena (Geminiani) sono innumerevoli e famosi,tanto da far si che ogni modenese sia denominato Geminiano,che è anche sinonimo di genuinità.Traslazione delle sue Reliquie:Il Vescovo Teodoro fece erigere sul benedetto sepolcro una Chiesa il primo Duomo di Modena(VII Secolo),al quale 4 secoli più tardi ne fu costruito uno più bello e ampio ed in questo fu trasportata la sacra tomba. Il 12 Luglio del 2012 sono 828 anni (1184) che avvenne la consacrazione del Duomo da parte del sommo Pontefice Lucio IIII. Modena da San Geminiano ebbe il dono della Fede.Il suo Tempio è la casa della Scienza della Religione e della Libertà.San Geminiano a salvato Modena dai nemici spirituali e materiali. 

SAN GEMINIANO NACQUE A COGNENTO, IN PROVINCIA DI MODENA, ALL' INCIRCA NEL 312. FIN DA GIOVANISSIMO ERA AMATISSIMO DALLA POPOLAZIONE DI COGNENTO,PERCHE' ERA FORTE, ONESTO, BUONO, MOLTO ABILE ED AMABILE NEL PARLARE E NEL TRATTARE.VENNE MANDATO A MODENA DALLA SUA FAMIGLIA PER IMPARARE LE LETTERE, I CLASSICI E LA GRAMMATICA.QUI, VENNE SUBITO NOTATO PER IL SUO ZELO CRISTIANO E LA SUA AMABILITA' DAL VESCOVO ANTONINO CHE LO VOLLEAVVIARE AI SACRI ORDINI E SUCCESSIVAMENTE, LO FECE ORDINARE DIACONO E SUO AIUTANTE ALL'ALTARE,AI SACRAMENTI E AL SOCCORSO DEI POVERI. IN QUESTA ULTIMA MANSIONE GEMINIANO MOSTRO' UN ENORME ZELO NELL'AIUTARE I MISERI. MORTO ANTONINO I CITTADINI MODENESI, CON ESTREMA MAGGIORANZA, LO VOLLEROCOME SUO SUCCESSORE. MA, GEMINIANO, UMILE E SPAVENTATO PER LA RESPONSABILITA' DEL NUOVO INCARICO,FUGGI' NEI BOSCHI NEI PRESSI DI SALICETA. ANCORA OGGI, IN PROSSIMITA' DI SALICETA, IN VIA CADIANE,C'E' UN PICCOLO ORATORIO CHE RICORDA LA SUA FUGA IN QUESTE ZONE. MA, GEMINIANO, FU RITROVATO E INVOCATOA TORNARE A MODENA E A ESSERE CONSACRATO VESCOVO. IL SUO EPISCOPATO DURO' OLTRE QUARANT'ANNI. FURONOANNI MOLTO BELLI PER LA CITTA' DI MODENA, PERCHE' GEMINIANO MISE TUTTA LA PROPRIA AUTOREVOLEZZA E LE PROPRIERISORSE PER AIUTARE I PIU' MISERABILI. DURANTE IL SUO EPISCOPATO, IL PAGANESIMO VENNE DEFINITIVAMENTE SCONFITTO.COSTRUI' CHIESE E CONSACRO' SACERDOTI, A MODENA, IN TUTTA LA PROVINCIA E ANCHE NEI PAESI SPERDUTI DI MONTAGNA.RIPORTO' LA CONCORDIA DOVE VI ERANO STATE DIVISIONI E ODI PER MOTIVI RELIGIOSI. LA PIU' FAMOSA CHIESA CHE FECE COSTRUIRE GEMINIANO, FU LA CHIESA DI SAN PIETRO. QUESTA CHIESA SORGE SU UN ANTICO TEMPIO PAGANO DEDICATOAL DIO GIOVE. GEMINIANO FU ANCHE ESORCISTA. NEL CORSO DELLA SUA VITA PRATICO' DIVERSI ESORCISMI. FAMOSA E' LA GUARIGIONE DAI DEMONI DELLA FIGLIA DELL' IMPERATORE GIOVIANO A COSTANTINOPOLI. MORI' IL 31 GENNAIO DEL 397.AL SUO FUNERALE CI FU IL MIRACOLO DELLA BILOCAZIONE DEL VESCOVO DI RAVENNA, CHE CONTEMPORANEAMENTE,FU VISTO OFFICIARE LA MESSA NELLA CHIESA DI S. APOLLINARE A RAVENNA E OFFICIARE A MODENA LE ESEQUIE DI SAN GEMINIANO.DEL RESTO, SAN GEMINIANO E' RICORDATO PER MOLTI MIRACOLI. UN ANNO NEL GIORNO A LUI DEDICATO LE ACQUE DEI FIUMI E CANALI INONDARONO MODENA: MA, COLORO CHE ERANO NEL DUOMO, INSPIEGABILMENTE, COME SE DELLA MURA INVISIBILI SI FOSSERO ALZATE A PROTTEGERLI, FURONO SALVI. NEL 452, ATTILA, IL "FLAGELLO DI DIO", SI APPRESTAVA A METTERE A FERRO E FUOCO MODENA,MA UNA FITTA E PROVVIDENZIALE NEBBIA FECE PERDERE ALLE SUE TRUPPE LA STRADA DELLA CITTA' CHE FU SALVA.NELLA NOTTE TRA IL 17 E IL 18 FEBBRAIO 1511 LE TRUPPE FRANCESI GUDATE DA CARLO D'AMBOISE SI APPRESTAVANO AD ASSALTARE MODENA, MA GIUNTE NEI SUOI PRESSI, APPARVE LORO SAN GEMINIANO SOTTO FORMA DI UN VECCHIO TERRIFICANTE. LE TRUPPE FUGGIRONO VERSO RUBIERA E MOLTI MORIRONO ANNEGATI NEL FIUME SECCHIA. D'AMBOISE,MORI' POCO TEMPO DOPO, PARE SUICIDA, NEI PRESSI DI CORREGGIO. NEL SECOLO TREDICESIMO, UN FANCIULLO CADDE DELLA GHIRLANDINA E RIMASE INSPIEGABILMENTE ILLESO. A COGNENTO, SUA CITTA' NATALE, E' STATA COSTRUITA UNA CATTEDRALE E UNA GRANDE FONTANA. A QUESTA ACQUA VENGONO ATTRIBUITI POTERI TAUMATURGICI. SI NARRA CHE IL SANTO BAMBINO, A COGNENTO,AVESSE IMPRIGIONATO IN UNA GABBIA ALCUNI UCCELLI. LA MADRE APRI' LA GABBIA E GLI UCCELLI, INFEROCITI, ASSALIRONO LA MADRE ACCECANDOLA. ALLORA, SAN GEMINIANO, PENTITOSI PER LA SUA AZIONE, SI MISE IN PREGHIERA E SCAVO' UNA BUCA NEL TERRENO. DA QUESTA BUCA SGORGO' UN' ACQUA: SAN GEMINIANO BAGNO' GLI OCCHI DI SUA MADRE CON QUEST' ACQUA CHE RIAQUISTO' LA VISTA. NELLO STESSO LUOGO DI QUESTO AVVENIMENTO, SORGE LA FONTANA DI SAN GEMINIANO. NELLA CHIESA VICINO ALLA FONTE E' CONSERVATO IL RELIQUIARIO DEL BRACCIO BENEDICENTE DEL SANTO. E' UN BRACCIO COSTRUITO IN ORO CON AL SUO INTERNO UN OSSO DEL BRACCIO APPARTENUTO AL SANTO. NEL DUOMO DI MODENA, VI E' LA TOMBA. ESSA VIENE APERTA ALLACONTEMPLAZIONE DEI VISITATORI IL 31 GENNAIO, LA SUA FESTA. IN UN BALCONE, NELLA PARTE ESTERNA DEL DUOMO, CHE DA' SU PIAZZA GRANDE, SI PUO' AMMIRARE UNA STATUA DEL SANTO, E, A LUI VICINO, SULLA SUA SINISTRA, UNA ZANNA DI MAMMOUTH. QUESTA FU DONATA AL SANTO, APPASSIONATO DI COSE PREISTORICHE E ANTICHE, DA UN SUO DEVOTO AMMIRATORE. OGNI ANNO IL 31 GENNAIO A MODENA E' GIORNO DI FESTA. LA CITTA' E' PIENA DI BANCARELLE CON OGNI TIPO DI MERCE. PUNTUALMENTE, PARTE "LA CORRIDA" CHE E' UNA CORSA AGONISTICA DA MODENA A COGNENTO E VICEVERSA.

L'Emblema del Protettore della Città di Modena è il Bastone Pastorale e spesso viene raffigurato con la sua Modena in Mano.

TAG:  ARTE  STORIA  FESTA  MODENA  SAN  CENTENARIO  GEMINIANO  CHIESE  QUINTO  ANTICA  PATRONO  RICCORRENZA 

diffondi 

commenti a questo articolo 2
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
13 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork