.
contributo inviato da tonich il 17 dicembre 2008
Credo sia necessario uno stimolo equino all'economia. Tutte le economie maggiori lo stanno facendo con cifre - relativamente al PIL rispettivo - anche ben superiori. 
Sostegno all'occupazione ed all'impresa sono ora necessari.

Non credo che questo governo lo fara', purtroppo. Quindi la crisi ce la godremo tutta senza attenuazione. Vediamo tra un anno... Se il PD ora la smettesse con le tendenze suicide (inciucianesimo, lotte intestine, anti-Dipietrismo, ...) e continuasse con l'innovazione e la pulizia interna, potrebbe trovarsi a dover lavorare sul serio per ricostruire l'Italia.


TAG:  CRISI  PROPOSTE PD  MILIARDI  AMMORTIZZATORI  INVESTIMENTI  INFRASTRUTTURE 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di giancarloba inviato il 17 dicembre 2008
SOCIETA' : LE FESTE E LA CRISI
LO STATO HA FALLITOdi girl3 (Medie Inferiori ) scritto il 13.12.08

E’ buio, quando papà rientra a casa. Ha un’aria strana, forse è stanco o infreddolito. Si avvicina, ci dà un bacio sulla fronte come al solito e va in cucina da mamma. Io e mio fratello continuiamo ad addobbare l’albero, mio fratello un po’ si stufa, perché dice che è sempre lo stesso da molti anni. Mamma allora, per accontentarlo, ha comprato cinque decorazioni nuove in quei negozietti da 50 centesimi, ma a lui non bastano, è un periodo nero, non gli va mai bene niente, non gli vanno bene i vestiti che ci hanno regalato delle amiche di mamma dei loro figli più grandi di noi, non gli va bene mangiare verdure per secondo, non gli va bene non avere il telefonino o la play station di ultima generazione, insomma è incontentabile! Mamma dice che è l’età e bisogna capirlo. Finalmente abbiamo terminato e, anche se è sempre lo stesso, il mio albero è bellissimo. Distrattamente guardo in cucina e vedo papà che si mantiene la fronte, ma anche mamma ha un’aria strana, direi preoccupata. Allora furtivamente ascolto cosa stanno dicendo, ora capisco : papà sarà in cassa integrazione dalla prossima settimana, perché, a causa della crisi economica, non c’è richiesta di lavoro. Mamma allora gli si avvicina, gli accarezza i capelli e gli dice di non preoccuparsi, che rinunceremo ai regali, tireremo la cinghia, ma andremo avanti. Potrebbe anche trovare lavoro come donna delle pulizie, in fondo, in questo periodo sono tante le persone che vogliono avere la casa ”linta e pinta” ma che non hanno voglia o il tempo per farlo. Ma papà non sembra consolarsi, dice di essere un fallito, perché non è riuscito a dare tranquillità e sicurezza alla sua famiglia. Si sente un fallito, perché ha caricato mamma di mille preoccupazioni e, nonostante gli sforzi, con quel misero stipendio di operaio, che portava in casa, non si riusciva ad arrivare a fine mese. Si sente un fallito perché non ries
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
16 dicembre 2008
attivita' nel PDnetwork