.
contributo inviato da Ethos il 15 dicembre 2008
Durante la conferenza stampa con il premier iracheno, Al Màliki, un giornalista iracheno, Muntazer al-Zaidi, sciita, ha tirato le sue scarpe contro mr. President, George Walker Bush che è riuscito a schivarle.

L'uomo, portato via dalle forze di sicurezza, era seduto in terza fila e, mentre i due leader si stringevano le mani davanti alle telecamere, si è alzato in piedi e prima del lancio ha gridato: questo è il tuo bacio d'addio, cane. Sull'evento Bush ha commentato: «Tutto quello che posso dire è che si trattava di un numero 42».



L’epilogo inglorioso di un’Amministrazione da non dimenticare. Ma la china non è più scoscesa.

Link map: bush=arbusto|shock and awe|welcome to obama world|no taxation

TAG:  OUTFOXED  FOXNEWS  KARL ROVE  DEATH CHENEY  GEORGE W. BUSH  2000 CAMPAIGN ELECTION  IRAQI FREEDOM  MUNTAZER AL-ZAIDI  GOP  WALL STREET  TURBOCAPITALISMO  WATERSHED  SOCIAL MEDIA  BARACK HUSSEIN OBAMA  44 PRESIDENTE USA  5 NOVEMBRE 2008  CASA BIANCA 
Leggi questo post nel blog dell'autore Ethos
http://Ethos.ilcannocchiale.it/post/2119763.html


diffondi 

commenti a questo articolo 2
commento di onorina inviato il 15 dicembre 2008
IO PROPORREI QUEL GIORNALISTA PER IL PREMIO NOBEL....!
commento di savepan inviato il 15 dicembre 2008
La foto con la scarpa che vola verso la testa del Presidente americano Bush è la rappresentazione plastica del fallimento di otto anni di politica estera degli intellettuali del “Progetto per il nuovo secolo americano”, i cosi detti neocon, che volevano portare la democrazia in medio oriente con i carri armati.
Fallimento che gli osservatori più attenti e indipendenti andavano già raccontando da anni.
Er ora anche ufficialmente ed autorevolmente certificato da un rapporto de Pentagono che indica con le cifre la dimensione di questo fallimento.
Cosa farà ora l’amico italiano del Presidente americano.
L’amico che lo aveva seguito con tanta entusiasmo, che tanto lo aveva esaltato seguendolo nell’avventura in Afganistan ed in Iraq.
Ma, purtroppo per noi, “B&B” non sono accomunati dallo stesso destino politico.
A differenza degli americani non ci siamo ancora accorti non dell’inefficienza, ma dell’insussistenza, se non per i suoi interessi personali, della politica del nostro presidente del Consiglio.
Anche per la diffusa mancanza di indipendenza dei mezzi di informazione e per l’azione politica fin qui svolta dall’opposizione, troppo presa dalle beghe interne e che non in grado, fin’ora, di porre all’attenzione dei cittadini la propria agenda politica.
commento di grandmere inviato il 15 dicembre 2008
Io direi che quell ' eroico giornalista ha sintetizzato col suo gesto quello che molti vorrebbero dire a Bush. E' stato un GRANDE!
informazioni sull'autore
Ethos
S. Maria di Leuca
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
27 marzo 2008
attivita' nel PDnetwork