.
contributo inviato da antoniocaivano il 7 dicembre 2008
di Mario petrone

Come potete constatare Voi stessi secondo Scajola, Ministro della Repubblica, una famiglia risparmierà, nel 2009, tra luce Gas e benzina 3.000 (tremila) euro secondo gli esperti NOMISMA il risparmio sarà di soli 369 euro.

O Scajola o Nomisma hanno sbagliato i conti.
O Scajola o Nomisma hanno mentito.



REPUBBLICA ECONOMIA

Scajola: "Giù tariffe gas ed energia
famiglie risparmieranno 3.000 euro"


ROMA - Nel 2009 la diminuzione del prezzo della benzina, dell'energia, di gas e luce varrà per le famiglie italiane un "bonus" valutabile fra i 2.800 e 3.000 euro. Lo ha ribadito nel corso dell'audizione in commisione Agricoltura alla Camera il ministro dello Sviluppo Economico Claudio Scajola. Dal primo di gennaio, ha ricordato Scajola, per le famiglie il prezzo del gas e dell'energia elettrica diminuiranno rispettivamente dell'1% e del 4% e prevediamo che questa diminuizione sarà ancora maggiore nel mese di aprile e nel mese di giugno.

(3 dicembre 2008)

Corriere della sera

LA PREVISIONE

Giù il petrolio, ecco quanto si risparmia

Gli esperti Nomisma: il 10% in meno per le bollette della luce, del gas e per i 'pieni' di carburante dell'auto

I RISPARMI - Una famiglia 'tipo' - quella cioè che consuma 2.700 chilowattora di luce, 1400 metri cubi di gas l'anno e 1.500 litri di carburante - quest'anno ha speso per le bollette ed i pieni dell'auto 3.538,1 euro mentre l'anno prossimo potrebbe vedere le stesse voci costare 369,1 euro in meno. Vale a dire 3.169 euro, con un risparmio del 10% sui conti 2008. Solo sul fronte delle bollette della luce e del gas il 2008 ha visto le famiglie alle prese con un esborso di 1.513,1. Se il petrolio non dovesse nuovamente invertire tendenza, le stesse famiglie nel 2009 potranno contare su un risparmio di 69,1 euro, pari cioè al 4,5% in meno, spiega Tabarelli. In particolare - aggiunge l'esperto tariffario - per quanto riguarda l'elettricità il minor esborso che si profila per l'anno prossimo è di 23,6 euro: circa l'1% cioè in media d'anno con una spesa complessiva che dovrebbe fermarsi a 446,8 euro contro i 470,5 pagati nel 2008. Per il gas, invece, il minor costo per le famiglie potrebbe essere più consistente, pari a 45,5 euro sull'intero anno grazie ad una flessione delle tariffe attesa intorno al 3,3% che farebbe scendere la spesa dagli 1.042,7 euro del 2008 a 997,2 euro dell'anno prossimo.

Tutto l'articolo :
http://www.corriere.it/economia/08_dicembre_06/
petrolio_risparmi_famiglia_nomisma
_a45ee374-c3a2-11dd-b8a5-00144f02aabc.shtml

TAG:  POLITICA  AMBIENTE  BERLUSCONI  SINISTRA  PARTITO DEMOCRATICO  NATO  AFGHANISTAN  CRESCITA  GEOPOLITICA  GUERRA  ESTERI  PD  DROGA  SOCIETÀ  DS  MARGHERITA  ECONOMIA  STATO  UE  DI PIETRO  IRAN  ELEZIONI  TERRORISMO  PARTITO  DEMOCRATICO  INDIA  VELTRONI  IRAQ  WALTER VELTRONI  GIOVANI  SOCIALISMO  NIGERIA  ARCOBALENO  ARMI  PRIMARIE  PARTECIPAZIONE  PAKISTAN  SVILUPPO  ILCANNOCCHIALE  PARTITODEMOCRATICO  PUBBLICO  MAFIA  GLOBALIZZAZIONE  COREA DEL NORD  COESIONE SOCIALE  SOCIALE  PACE  BENESSERE  TERRITORIO  WELFARE  NOMISMA  CAMORRA  NUCLEARE  AIEA  ORGANIZZAZIONE  AL QAIDA  RESPONSABILITÀ  IMPRESA  LIBIA  ENTI LOCALI  IMPRESE  'NDRANGHETA  LANUOVASTAGIONE  AL QUAEDA  PDMARSICA  PRIVATO  WALTERVELTRONI  PENTAGONO  NARCOTRAFFICO  PROLIFERAZIONE  TRAFFICI  SOSTENIBILITÀ  GIOVANIAMMINISTRATORI  NON PROFIT  SACRA CORONA UNITA  ENDURING FREEDOM  GIOVANIPD  SINISTRARCOBALENO  CAMBIAMO L'ITALIA  MEMORIAPOLITICA  PREZZO BENZINA  MINISTRO SCAJOLA  BOLLETTE LUCE  BOLLETTE GAS  ISPARMIO FAMIGLIA  RISPARMIO FAMIGLIE 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di dany1977 inviato il 9 dicembre 2008
Lascia stare antonio, è fiato sprecato, i nostri sono troppo presi da dove andare a sedere quando saranno in europa, come sempre per loro l'importante è avere il posto a sedere... Lo stesso calcolo l'ho fatto anche io, ma ti posso assicurare che c'è gente convinta che il prossimo anno risparmierà 3000 euro, e magari è gente che come noi comuni mortali 3000 euro li spende in totale... Quelloo che purtroppo mi lascia amareggiato è che nessuno dei nostri ha denunciato la cosa, in quanto è vero che probabilmente si tratta di una media, quindi include anche chi come il nostro presidente del consiglio 3000euro e forse + li paga al minuto, però se davvero il pd fosse una forza vicina alle classi deboli, invece di dare corda su europee, pse, questione morale etc.. avrebbe dovuto indire non 1 ma 1000 conferenze stampa per denunciare queste menzogne e questo modo di trattare noi italiani come ignoranti.
commento di pratese inviato il 8 dicembre 2008
Se fosse vero quello che dice Scajola ques'anno mi dovrebbero restituire
qualche centinaio di euro
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
13 ottobre 2008
attivita' nel PDnetwork