.
contributo inviato da Marco.Bonfico il 1 dicembre 2008
 

PRINCIPIO DEI VASI COMUNICANTI


Devo cominciare il discorso precisando che la situazione in cui ci troviamo è frutto dell'incompetenza politica che viene fuori da tutti i discorsi finora fatti per risolvere in modo corretto un sistema socio economico che non riesce a scrollarsi di dosso le incrostazioni di gestione sbagliata del sistema paese.


La spiegazione dei vasi comunicanti sono il ruolo che le decisioni prese su un dato tema influiscono anche in altri ambiti che sono interconnessi tra loro.


In questo ambito per tornare ad essere efficienti e proponenti bisogna basarsi sul presupposto che la classe politica in generale sappia affrontare con scelte basate sul benessere condiviso e non su scelte corporative di sperpero di denaro pubblico e privato.


Questo governo sta dimostrando di non essere all'altezza della situazione dando continuamente messaggi contrastanti che stanno portando di fatto alla paralisi totale, da ciò il continuo richiedere collaborazione alla minoranza ma di fatto richiesta di avallare qualsiasi cosa proposta senza proporre nulla che dia fastidio al timoniere.


Naturalmente il sistema di attivazione dei cosi detti aiuti che vengono proposti sono solo frutto di spostamenti di capitoli impegnati su altri fondi o prelievi da un capitolo che finora non è mai stato toccato e da cui prelevare a spese di Enti Locali e compratori di buoni postali (Cassa Deposito e Prestiti), valore stimato 100 miliardi i euro.


Vediamo ora che per le famiglie e le fasce deboli i soldi sono a scoppio ritardato e su domanda degli interessati con la compilazione dell'ISE (Indicatore Socio Economico), mentre per quanto riguarda le altre offerte sono subito operative.


Tessera Social Card


Guadagni certi:

  • Società emittente e di gestione con prelievo di commissione fissa del 1,2%, valore guadagno 7,5 milioni di euro;

  • CAF predisposizione pratica ISE, guadagno certo di 12 euro a pratica erogati dall'INPS.


Prelievo:

  • 450 milioni dai cosi detti conti correnti dormienti cioè conti di persone che non utilizzano i soldi (anziani);

  • 170 milioni Robin Tax?;

  • 200 milioni dai decreti collegati alla finanziaria.


Regali:

Questi saranno rimborsati con interessi multipli a carico della collettività e sono:

  • 200 milioni ENI;

  • 50 milioni ENEL.


  1. Tassi a carico famiglie 4%.

  2. Tassi a carico imprese?.

  3. Tassi a carico banche?.


Le pratiche fanno riferimento all'ISE 2007 o 2008 e saranno coperte dalle Imprese in base alle somme versate dalle medesime per ritenute fiscali o contributi previdenziali da pagare se non capienti bisogna fare la richiesta in un periodo successivo all'Agenzia delle Entrate, questo vale anche per l'Ente pensionistico.


Pertanto è una bufala che potranno usufruirne tanti.


La valutazione è negativa in generale in quanto non vi sono proposte certe di aiuto alle famiglie ma solo spostamento di carichi economici sul bilancio 2009.


Per quanto riguarda le aziende, da quanto sto leggendo in questi giorni su giornali economici il bonus è a pioggia senza riscontro effettivo, il problema per loro è che non viene raggiunto in generale il guadagno programmato per il 2008 che era in aumento sul 2007.


a qui la necessità che quanto viene erogato alle imprese venga ritornato con lavoro operaio e riduzione globale dei benefit di ogni livello dirigenziale già nel 2008 riducendo al lumicino i dividendi.


Ma la parte principale la deve dimostrare la parte politica eliminando quei privilegi corporativi adeguandosi alle reali necessità del sistema.

Esempio: diritto alla pensione dopo un numero congruo di anni etc.. .


Basiano 1 dicembre 2008


Marco Bonfico

TAG:  CRISI  GOVERNO  MISURE ANTI CRISI  BONUS  INFRASTRUTTURE  MANCIA  PROPOSTA PD  MUTUI  PICCOLE E MEDIE IMPRESE  VELTRONI  BERSANI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
11 marzo 2008
attivita' nel PDnetwork