.
contributo inviato da Giovani Democratici Afragola il 24 novembre 2008

                                                            

Sono arrivati i risultati definitivi delle Primarie Giovanili del Partito Democratico. Il primo Segretario Nazionale dei Giovani Democratici sarà Fausto Raciti, 24 anni, con il 77% dei voti, seguito da Giulia Innocenzi (10%), Dario Marini (7%) e Salvatore Bruno (6%). A votare sono stati 121.623 ragazzi dai 14 ai 29 anni. Al giovane leader sono arrivate le congratulazioni del Segretario "senior" Veltroni, ma anche le congratulazioni del Ministro della Gioventù Giorgia Meloni, felice della larga partecipazione che dimostra, in tempi difficili, che non tutti i ragazzi sono apatici di fronte alla politica.

Anche noi Giovani Democratici di Afragola ci congratuliamo con il nostro nuovo Segretario, con la speranza e la fiducia che sappia dare importanza all'organizzazione giovanile. Pubblichiamo inoltre la sua prima intervista post-elezioni, rilasciata al sito web AffariItaliani.it:

Che cosa pensa delle diatribe interne al Pd tra veltroniani, dalemiani, lettiani, etc...?
"Sono un po' distanti dall'esperienza che abbiamo fatto noi nel corso di queste settimane, anche i numeri lo dicono in maniera abbastanza chiara: stiamo costruendo un soggetto abbastanza grande e unitario e, vista la partecipazione, presumo anche abbastanza radicato nel Paese. Non abbiamo avuto diatribe di quel tipo. Spero che il confronto avvenga all'interno del Partito Democratico in maniera serena ma mi auguro che avvenga su questioni che riguardano il Paese, il futuro del Pd e la proposta programmatica che facciamo per l'Italia. Spero che eviteremo i politicismi eccessivi". 

In molti chiedono un congresso del Pd prima delle elezioni europee. E' d'accordo?
"Può essere uno strumento, valutino loro. Onestamente non sono convinto che andare a fare un passaggio congressuale prima delle Europee sia necessario. Perché non vedo nessuno che mette in discussione la leadership di Veltroni in questo momento e non mi pare che sarà in discussione nemmeno in futuro". 
Vocazione maggioritaria del partito o alleanze? E con chi?
"Sono cose che si decidono parlando anche con gli altri soggetti. Capiamo che cosa dicono gli altri partiti e ragioniamo in maniera laica di tutto, di come si può provare a vincere le prossime elezioni politiche". 
Che cosa pensa dell'alleanza con Casini, vincente in Trentino?
"Il modello Trento è il modello di Trento, che è una provincia a statuto speciale. In realtà ho forti dubbi che sia possibile un'alleanza con l'Udc". 
Scendere in piazza contro il governo o dialogare in Parlamento con la maggioranza?
"Bisogna vedere di che cosa stiamo parlando. Sui temi sociali sono per andare in piazza senza riserve; sulla scuola e sull'università lo abbiamo già fatto come Partito Democratico. Sui temi di rilevanza costituzionale, invece, si può e si deve parlare con le altre forze politiche. Non credo che l'una cosa escluda radicalmente l'altra. Bisogna vedere di che cosa stiamo ragionando e che atteggiamento tiene il Centrodestra". 
Fausto Raciti sarà candidato alle Europee?
"Bisogna chiederlo ad altri e non a me". 
Le piacerebbe?
"Io ragiono con i Giovani Democratici su queste cose e non a titolo personale. Per cui lo vedremo".


P.S. Pubblicheremo a breve i risultati dei nostri candidati alle assemblee nazionali e regionali. Vi anticipiamo che sono stati eletti 5 nostri rappresentanti al Regionale e 1 al Nazionale.

www.gdafragola.ilcannocchiale.it.

TAG:  GIOVANI DEMOCRATICI  PRIMARIE  PD  FAUSTO RACITI  RISULTATI  AFRAGOLA  AFFARI ITALIANI  INTERVISTA  VOTANTI  21 NOVEMBRE 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
28 luglio 2008
attivita' nel PDnetwork