.
contributo inviato da stefano minguzzi il 21 novembre 2008

Siccome non si può sempre fare finta di nulla, ogni tanto bisogna puntare i piedi, ogni tanto va detto di no. La coerenza e la dignità politica sono alla base di quel rispetto che ho chiesto alle ultime elezioni a chi incontravo per strada. Credo che oggi vada dato un segnale forte e chiaro al PD Lazio. Per questo ho firmato quest’ordine del giorno che invita il PD ad usare strumenti più democratici di selezione della classe dirigente.

http://stefanominguzzi.com/?p=447

Assemblea del Partito Democratico del Lazio
Roma, 23 Novembre 2008
Ordine del giorno

In condivisione e armonia con la battaglia di alcuni parlamentari che in questi giorni hanno sottoscritto un appello per chiedere le primarie come strumento oggettivo e politico di selezione della classe dirigente, che ha portato tra l’altro anche ad uno sciopero della fame da parte dell’On. Giachetti, ci uniamo quali dirigenti impegnati sul territorio nel chiedere che all’Assemblea Regionale del 23 Novembre venga approvata il seguente o.d.g.

Tenuto conto del fatto che si è deciso di procedere all’elezione di un nuovo segretario regionale per il Partito Democratico del Lazio prima che fosse approvato lo Statuto e completato il tesseramento, e che ciò impedisce un’elezione diretta del segretario, come previsto dallo Statuto Nazionale del Partito (art. 15 comma 3), l’Assemblea Regionale del Lazio impegna il nuovo segretario eletto a:

  1. Organizzare, entro la fine del 2009, una regolare elezione diretta di un nuovo segretario regionale, con tempi adeguati per permettere la presentazione delle candidature, la raccolta delle firme e una campagna elettorale basata su un reale confronto tra i candidati e i rispettivi programmi, nel vero spirito del Partito Democratico;
  2. Indicare una data certa in cui svolgere le primarie per l’elezione del segretario romano e dei relativi organi dirigenti, dal momento che Roma è tra le poche città italiane a non aver mai avuto ancora alcun passaggio di legittimazione popolare dalla costituzione del Pd. alfine di assicurare alla nostra città una classe dirigente e degli organi legittimati dal voto popolare;
  3. Dedicare tutte le sue energie affinché il Partito Democratico del Lazio riprenda subito la sua piena operatività, riformando i livelli intermedi delle Unioni municipali, attraverso  l’uso di primarie interne agli inscritti e individuandone al più presto la data.
TAG:  PD  MORASSUT  SEGRETERIA  ODG  ASSEMBLEA  DEMOCRAZIA  PRIMARIE 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
8 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork