.
contributo inviato da DemocraticaRatio il 18 novembre 2008

Egregio signor segretario Walter Veltroni,
faccia qualcosa di eclatante, drastico, come una carica di dinamite per spegnere un incendio ad un pozzo di petrolio, tesa a creare quel vuoto d'aria necessario per rompere un'equilibrio devastante e persistente che avvolge tutto e tutti, e che tutto distruggerà compreso se stesso.
Esca fuori da quel tutto e da quei tutti, si dimetta da Parlamentare, lo faccia in modo che spontaneamente una parte, almeno, del PD solidarizzi con lei e la possa seguire nell'impresa dimissionaria: Conti molto su quelle splendide e splendidi giovani che abbiamo avuto modo di conoscere in televisione e di cui ora non so citare i nomi; mi riferisco soprattutto alla bravissima ragazza mora campana che ho visto sia da Vespa che da Mentana, sia alla ragazza castana chiara ricciolina che ho visto meno spesso, un pò più timida, forse, laureata, 27/28/29enne che ho visto, mi pare, a qualche puntata di RaiEducational del grandissimo e, dopo la scomparsa di Biagi e Montanelli, ormai unico Minoli;Conti molto su persone così; Hanno una faccia bella, pulita e con una bella luce scintillante ed una energia FRESCA negli occhi...altro che le spente Meloni o Moroni o Prestigiacomo ecc. ecc. che, altro che "valore aggiunto" delle donne, sembrano i figli viziati ma devoti dell'avvocato Azzeccacarbugli! e replicanti di ogni suo gesto o frase! esattamente come fanno altri capi di partito che hanno rinunciato alla loro storia ed identità per seguire il pifferaio cav. avvocato. Che schifo assoluto!
Scelga, sig. Segretario, di rompere questo malsano equilibrio, scelga di non far parte di questo marasma che distruggerà ogni cosa, anche se stesso, a meno che non venga bruscamente interrotto da qualcosa di forte, di nuovo, di credibile, qualcosa che crei un vuoto d'aria, che rompa lo schema: Si dimetta da parlamentare! lo faccia in un modo così toccante e convincente che una giovane o un giovane accesa o acceso da genuino fervore, e non già da intenti carrieristici o di prostituirsi come da vecchio Homus Mastellianus-Dinianus....forse un pò D'alemianus,temo sia la razza dominante nel suo PD, non potrà non seguirLa con ammirazione ed imparando.
Dopo la Sue o le Vostre dimissioni, se qualche giovane La vorrà seguire, montate il caso!...impari anche dai suoi avversari sig, Segretario: il sig. Vespa ha fatto non so quante, innumerevoli puntate sul "caso Sircana", caso creato dallo stesso Vespa e dai giornali di Berlusconi...voglio essere volutamente bruscamente spicciolo;
Quante volte, camminando a piedi o in macchina, sono stato accostato, mentre ero fermo al semaforo o camminavo in un giardino o su di un vialetto, da una prostituta o da un travestito; ebbene stando alle statistiche sembra che io sia tra i pochi che a quel tipo di approccio hanno sempre detto di no, ma sempre con gentilezza e con il sorriso e magari anche con una parola cordiale o complimentosa; pensate se io fossi stato presidente del consiglio o qualsiasi altra importante carica istituzionale e qualcuno passando di lì avesse fatto una foto dove si vedrebbe ritratto il sottoscritto che parlotta, con fare garbato gentile e sorridente, con una prostituta o trans mentre era in piedi su un marciapiede o su una piazza o lungo il bordo di una strada o fermo al semaforo o ad un incrocio.
Se avessi famiglia la mia credibilità di padre e di marito sarebbe stata compromessa per sempre nonostante la eventuale solidarietà della moglie o del figlio adolescente! e tutto questo in barba al "family day" espressione e bandiera proprio di quella parte politica che, paradossalmente ha montato il "caso" per Sircana; noi tutti ricordiamo quel titolo a caratteri da maxischermo apparso per giorni a "Vespa a Vespa" : "Caso Sircana"; noi tutti, guarda un pò il destino, ci ricordiamo molto meno di un "caso Mele", molto molto meno di un "caso portavoce di Fini", non ricordo il nome infatti, molto molto molto meno di uno scandalo sulle slot machine ed il giro di prostitute, questa volta vere, in cui c'era "sua maestà" di Savoia; ancora, non si è mai sentito di un "caso Carfagna", mai nato;
Noi tutti ricordiamo come da settembre a NATALE 2006 Vespa ha incessantemente parlato non di Franzoni, ma di "chi ci guadagna chi ci perde?"(sacrificando persino la puntata dedicata a Falcone, in realtà i primi 15 minuti) cominciando a illustrare, a creare "il caso" su una finanziaria, la prima del governo Prodi, minuto per minuto quando ancora addirittura non era stata scritta! tanto che a Natale, andando a trovare i miei, in un paesino della puglia, anche i sassi, anche gli analfabeti parlavano di finanziaria e la cosa mi colpì molto!!!Ora che è tornato finalmente il suo editore preferito, anche Vespa è tornato a parlare degli amori del secolo in tutte le salse, di Meredith, di Garlasco, di quanto eravamo o siamo belli negli anni del boom economico, quanto eravamo grandi in tutto, e vai di immagini in bianco e nero!
con ospiti in studio che hanno sempre da reclamizzare l'ultimo libro si Amanda Nox.
Impari dai suoi avversari.....ma usi mezzi nuovi sig. Segretario, guardi ad Obama in questo soprattutto! USI MEZZI NUOVI! non abbia paura di essere quella dinamita che rompe gli schiemi e regala quel vuoto d'aria necessario a spezzare per sempre questo equilibrio ormai stantio e destinato all'autodistruzione! sfidi il suo avversario, non abbia paura, proprio su quei temi a lui tanto cari e cioè : l'estremismo radicale, il giustizialismo ecc... per esempio: l'atteggiamento di Brunetta nei riguardi dei "fannulloni" non è giustizialismo sommario e bieco? le affermazioni reiterate di Brunetta sui fannulloni = impiegati pubblici, fannulloni=sinistra non sono ugualmente offensive rispetto a quelle che il solito "caso" montato ad arte da "Vespa a Vespa" o da suo pari attribuisce a Padua Schioppa giovani=bamboccioni? eppure Brunetta ha fatto successo mentre il povero Padua Schioppa è stato seppellito dall'indignazione generale e da innumerevoli puntate di "Vespa a Vespa", ed il povero Di Pietro chiuso in una trappola chiamata eversione e giustizialismo oltre a quella più misera e bieca dell'analfabetismo.
Se l'Italia è quella di Vespa, io non ci trovo niente di diverso,come costui titola, anzi mi fa sempre più schifo!
Se lei , sig. Segretario, farà qualcosa di nuovo, qualcosa che schiocchi e che colpisca  e convinca, andrà bene, altrimenti non mi resta che perdere anche le prossime elezioni, lo preferisco, e voterò Di Pietro oltre ad impegnarmi di più nel mondo dei blogger, dei socialforum e di internet in genere.
Detto ciò, sig. Segretario, le rivolgo i miei più sinceri saluti ed auguri per gli anni a venire, ed a proposito dei quali voglio suggerire che i tempi sono maturi per fare ciò che dico ed ha 4,5 anni per organizzarsi e cambiare la faccia, e non solo, del PD...la gente avrà sufficente tempo per capire, digerire, e nel frattempo sarà impegnata a fare i conti ed a togliere consenso al governo Berlusconi, al termine del quale andrà bene qualsiasi cosa, compreso magari un PD senza gli scioperi inopportuni e vigliaccamente ricattatori dei sempre affamati Radicali! Veramente solo! solo! anche senza personaggi interni della razza "Homo D'alemianus, Homo Mastellianus-Villaris, Homo dinianus ecc...".

P.S. : scusate errori di battitura; ho 40 anni e sono un pò maldestro con la tastiera; non ho tempo di rileggere il tutto, ho da fare. GRAZIE.

                                                                                              Serrano Antonio - Torino -

TAG:  SUGGERIMENTI  WELTRONI  PD  DEMOCRAZIA  CAMBIAMENTO 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
2 novembre 2008
attivita' nel PDnetwork