.
contributo inviato da plc84 il 14 novembre 2008
Talvolta occorono strane combinazioni: mercoledì 12 un articolo sul Corriere con un aggiornamento dei costi della Casta (poi ripresi ieri ad Annozero), giovedì 13 un articolo su Repubblica circa la votazione su emendamenti proposti da IDV per la cancellazione del doppio stipendio di Paralamentari / Ministri e del rimborso delle spese elettorali in caso di fine anticipata della legislatura per evitare il doppio pagamento.
Risulta che il PD abbia votato contro queste proposte.
C'è qualche dirigente del PD che mi /ci spiega la ragione ?
 
Possiamo anche continuare a parlare dei massimi sistemi e sognare Obama, purchè nelle "miserie della quotidianità" ci si comporti in modo coerente ai principi (mi accontenteri anche di una parziale coerenza); altrimenti non siamo meglio dell'attuale maggioranza e non c'è motivo di votare PD anzichè PDL, anzi nella loro presuntuosa baldanza c'è meno ipocrisia.
TAG:  COSTI  EMENDAMENTI  FINANZIARIA 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di frapem inviato il 14 novembre 2008
Scusate se intervengo di nuovo.
Ma mi preme dire che Dipietro è uno di loro, la regione Molise è nelle sue mani, ed inoltre a parte proposte demagogighe per far rumore, non ha nessuna proposta di sistema.
Bene l'amica che propone due legislature al massimo, io aggiungo in pensione a sessantacinque anni, con quarant'anni di contributi, l'esperienza parlamentare deve essere solo una parentesi.
Poi per chi mi conosce sa che propongo il monocameralismo, ed un sistema politico istituzionale di tipo anglosassone. Una razionale ed equa distribuzione delle istituzioni sul territorio, l'abolizione delle province, l'accorpamento di piccoli comuni e piccole regioni.
E' necessario a mio avviso chiudere tutti quei luoghi in cui la mala politica germoglia.
commento di azzurramente inviato il 14 novembre 2008
Per ripulire la Casta ci vogliono politici che abbiamo passione, impegno, serietà e onestà.
Per arrivare a questo occorre che:
1 - la carriera politica deve essere breve (una-due legislature massimo) e al termine si ritorna alla precedente mansione, senza ulteriori ingaggi istituzionali.
2 - la politica deve essere pulita - dal piccolo consigliere comunale al presidente della repubblica - devono avere la fedina penale pulita e non avere avuto rapporti personali con personaggi "strani". Chi sbaglia viene espulso per sempre da qualsiasi incarico politico.
3 - gli stipendi devono commisurati: secono me, il parlamentare impegnato, deve ricevere uno stipendio pari all'ultimo della sua vecchia mansione più un bonus fisso per tutti.

Questa è la mia idea della politica moderna: fatta da persone che vogliono impegnarsi per migliorare e gestire la vita di una nazione, e non per migliorare le proprie tasche e di quelle di parenti e amici.
commento di j.j.r. inviato il 14 novembre 2008
Scusate se mi intrometto.
Sono perfettamente d'accordo con voi. Ma c'è un ma.
Se non ho sbagliato a comprendere l'Idv ha solo avanzato la proposta "a voce", ha solo "sondato il campo" ma non ha avanzato una proposta di legge in parlamento. Se così fosse, le cose sarebbero molto diverse da quello che vogliono farci credere. Insomma nessuno si è rifiutato di votare una legge proposta dall'Idv semplicemente perchè la proposta di legge non c'è stata.
Meglio sarebbe se l'Idv avanzasse una proposta di legge organica sottoponendola al vaglio del parlamento, invece di avanzare proposte "a voce". Solo dopo che avesse fatto ciò si potrebbe accusare questo o quel partito di non aver votato la legge. Se mi sbaglio, se l'Idv ha proposto la legge al parlamento in modo ufficiale, e non solo "a voce", sarei d'accordo con voi e come voi sarei indignato.
Un saluto a tutti.
commento di rebyjaco inviato il 14 novembre 2008
Non Vi arrabbiate, questa è la politica ITALIANA BIPARTISAN. Però, c'è un però, la poliica costa, se vuoi che la gente ti conosca e non si dimentichi di te, devi fare PUBBLICITA', di norma, chi fa questo è la direzione del Partito. Bene, in Italia, sembra che ogni partito abbia centinaia di questi "" Raccoglitori "" Sono quelli che assegnano gli appalti , che "controllano" le spese Sanitarie, in definitiva, sono MILIARDI e MILIARDI di EURO che si muovono senza controllo. E' la famosa corruzione ITALIANA, quella per la quale siamo conosciuti a livello INTERNAZIONALE. Questo di cui parlate, doppi incarichi etc., sono solamente l'arroganza di questa casta che potrebbe fare a meno di quelle briciole per dedicarsi al RESTO, distribuendolo più equitativamente al proprio interno. Ma figuratevi se hanno questa "delicatezza" di non mostrarsi così come sono, tanto non li smuove NESSUNO. Vi risulta che MAI abbiano fatto la legge sul conflitto d'interesse? Ma ci sarà una ragione, ve lo siete chiesto?. Ieri mattina a La7, il Senatore Francesco Pardi, ha detto qualcosa in merito, LEGGETE quello che ha detto, vi illuminerà, sempre che vogliate illuminarvi, ma forse è meglio rimanere nell'ignoranza, cosa possiamo fare?
commento di frapem inviato il 14 novembre 2008
Vuoi un'altra coincidenza caro 84?
Mercoledì: trasmissione tv la 7, EXIT
Fassino, Rotondi, Casini, fanno quadrato contro i servizi della giornalista, denuncianti,la mala politica.
Giovedì da Santoro, Castelli della lega e Vendola, presidenzte della regione Puglia, fanno quadrato, contro le denunce riportate nel libro la "Casta".
Questi, o politici, i coglioni da soli non se li taggliano.
Occorre uno tsunami popolare, che forte di un grande progetto di riforma dello stato, pretenda il cambiamento.
Il resto sono chiacchiere.
Il PD non ha avuto le palle, all'atto della sua nascita, di chiamarsi fuori dal sistema e queste sono le ragioni del suo fallimento.
commento di lore71 inviato il 14 novembre 2008
vergognoso il voto del PD: si dimostra parte della casta pappona, ancora una volta. e le tredicesime resteranno ultratassate, per effetto delle aliquote al 38 per cento messe da Prodi e conservate da Berlusconi
commento di G.Adams inviato il 14 novembre 2008
( Se non ti offendi, ripeto un commento gia' scritto per un thread simile. )

Mi fa piacere leggere questo articolo: significa che non sono il solo ad essere incazzato come una bestia.
Tutto il capitale di credibilita' costruito nelle ultime settimane, la manifestazione del 25 ottobre, i discorsi del segretario, tutto al vento...
Voglio la testa dei capigruppo su un piatto d'argento, almeno come inizio.
Voglio qualcuno della direzione, qui, che abbia il coraggio di dire agli iscritti del partito perche' e' stata fatta una cosa del genere.
Voglio il segretario, che scriva su questo forum se appoggia o meno una cosa del genere, e in caso negativo cosa intende fare.
Voglio qualcuno di quei pezzenti che ha votato in quella maniera cosi' vergognosa, a spiegare perche' lo ha fatto.
Voglio che mi si spieghi perche' devo continuare a votare questo partito.
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
14 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork