.
contributo inviato da Andrea Cavaletto il 12 novembre 2008


Un filmato, che sarà mostrato al mondo in un prossimo documentario della Bbc chiamato Naples Digos inspector enters Diaz Pertini, mostra un uomo introdurre nella scuola Diaz le molotov della cui detenzione saranno poi accusate le vittime del pestaggio. Un fantomatico ispettore della Digos che portava con sè le "prove" fasulle con cui venne giustificato dinnanzi all'opinione pubblica il massacro dei 93 ragazzi presenti all'interno dell'edificio. Una "macelleria messicana", come l'ha definita Michelangelo Fournier, all'epocavicequestore aggiunto del primo reparto mobile di Roma, l'uomo che ha deciso di raccontare ai magistrati la verità. Alla verità, occultata e capovolta dal governo Berlusconi, oggi si aggiunge un altro tassello indegno di un Paese civile.

Intanto avviene un fatto ai limiti dell'incredibile: il provvedimento di "razionalizzazione scolastica" contenuto nella finanziaria, secondo cui sarebbero state chiuse le scuole sotto i 50 abitanti, è stato fatto slittare al 2010 con un emendamento presentato dal relatore della maggioranza. Si tratta di un caso eccezionale, dato che fino ad oggi i signori della destra avevano speso ogni loro energia a negare che quello stesso provvedimento esistesse: ho sempre pensato che l'inesistente fosse per sua natura inemendabile, mi affido a qualche sostenitore del governo che visita il mio blog per risolvere questo inspiegabile ossimoro, ma qualcosa mi dice comunque che forse non ce la raccontavano nel modo giusto. Abituiamoci alle bugie perchè ne sentiremo ancora delle belle, coperte nei modi più esilaranti.

P.S.: Pare che il sindaco Bertot sia stato beccato mentre andava in giro con la paletta dei Vigili Urbani di Rivarolo sotto l'aletta parasole della sua umile Maserati Granturismo, questo, pare, dopo aver tirato dritto ("un passo avanti") per ben due volte davanti ad un posto di blocco in passato, il che non fa molto "law and order":  noi speriamo con tutto il cuore non fosse quello che sembra, ovvero un espediente per non pagare le multe abusando della propria carica di primo cittadino. Bertot si difende dichiarando che gli sembra una cosa normalissima, e che una volta ha persino.. diretto il traffico dopo un incidente, con quella paletta! Fatto sta che i sindaci della zona, da Mascheroni a Cavalot  a Balagna, nonchè gli ex primi cittadini di Rivarolo Gaetano e Bollero, negano di aver mai portato con sè la paletta e che il Sindaco abbia il diritto di prenderla con sè per uffici istituzionali. Chi vivrà vedrà, certo una bella caduta di stile, l'ennesima dopo aver dichiarato, da buon gentleman, che il presidente Saitta sarebbe "diposto a dare il culo ai gay per vincere le elezioni". Chapeau.

TAG:  BERLUSCONI  POLIZIA  SCUOLA  BUGIE  GENOVA  BBC  RIFORMA  2010  G8  SCUOLE  PERTINI  DIAZ  PAESE  GELMINI  EMENDAMENTO  SLITTAMENTO  MACELLERIA MESSICANA  OSSIMORI  ISPETTORE  FORUNIER  50 ALUNNI  ESILARANTI  BERTOT  PALETTA  VIGILI  GAETANO  CAVALOT  MASCHERONI  BALAGNA  SAITTA  GAY  CULO  ELEZIONI  PROVINCIA  TORINO  RIVAROLO  MASERATI GRANTURISMO  UN PASSO AVANTI 

diffondi 

commenti a questo articolo 1
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
10 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork