.
contributo inviato da Ethos il 10 novembre 2008
 
[ Kadima, che in ebraico significa avanti!, è una metafora trentina? Clicca sulle immagini ]

Il manifesto della mostra che il Trentino ha dedicato ai 90 anni dalla fine delle Grande Guerra [1914 - 1918] Un giovane Lorenzo Dellai, all'epoca sindaco di Trento


Conobbi Lorenzo Dellai grazie a Leoluca Orlando, che a Trento convocò il primo seminario nazionale della Rete. Trentenne, sindaco in carica da pochi mesi della città che ci accoglieva. Sembianze come nella foto piccola.

Dellai è sempre stato un outsider. La
DC moriva e lui lo aveva capito. Da allora ha costruito sempre sul territorio. Un po’ Toni Bisaglia [all’epoca potentissimo uomo partito democristiano veneto, misteriosamente deceduto anni prima, nel giugno dell'84], un po’ Sergio Chiamparino: mai sopraffatto dagli eventi, sempre lesto ad anticiparli. Quanto di peggio contro l’idea ripiegata di rappresentanza della Lega. Che infatti lì perde anche quando accresce i consensi, come ieri.

Ora Dellai ci dice, nel solco della migliore tradizione cattolico-democratica [direi del suo più illustre predecessore trentino, Alcide De Gasperi], che un partito moderno e di massa è post-politico e territoriale insieme. Cioè guarda oltre le riedizioni dei centro-centrosinistra [tipo addizioni UDC + PD, cui Dellai - come me - non ha aderito] per compensare localmente gli strattoni che la globalizzazione assesta alle invecchiate sicurezze delle abbienti popolazioni europee. Assumendo la sfida della mondialità come leva, piuttosto che come paura. L’esatto contrario dello schema leghista.

Un processo che nella vicina
Israele ha condotto uno tra i più feroci oppositori del negoziato di pace con l'autorità palestinese ANP, Ariel Sharon [da mesi in un purgatorio alle soglie della vita], a promuovere il nuovo contenitore post-politico Kadima. Non a caso vincente in alleanza con il labour, contro il Likud egemonizzato dal peggiore sionismo ultra-religioso.

Link map: berakhà|kadima|dellai|bisaglia|provincia trentina|eurasienstab|ariel

TAG:  ISRAELE  KADIMA  ARIEL SHARON  LIKUD  SHIMON PERES  LABOUR  YITZHAK RABIN  YASSER ARAFAT  NOBEL PER LA PACE  ANP  BILL CLINTON  YGAL AMIR  BIBI NETANYAHU  TRENTINO  ALCIDE DE GASPERI  TONI BISAGLIA  LEOLUCA ORLANDO  LA RETE  SERGIO CHIAMPARINO  ARTE CONTEMPORANEA  ROVERETO  MART  EURASIA  DIVERSITÀ  RELAZIONE  SOLITUDINI  PAURE  COESISTENZA  DIFFERENZE  LORENZO DELLAI 
Leggi questo post nel blog dell'autore Ethos
http://Ethos.ilcannocchiale.it/post/2087483.html


diffondi 

commenti a questo articolo 4
informazioni sull'autore
Ethos
S. Maria di Leuca
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
27 marzo 2008
attivita' nel PDnetwork