.
contributo inviato da il 5 novembre 2008
ROMA (5 novembre) -" I pm della procura di Palermo hanno interrogato Licio Gelli come persona informata  dei fatti, perché sarebbe stato in contatto con alcuni indagati nell'inchiesta Hiram su mafia e massoneria, che nel giugno scorso ha portato all'arresto di imprenditori, massoni e boss, accusati di condizionamenti dei processi in Cassazione. L'ex maestro venerabile della loggia P2, sentito ad Arezzo come «indagato di reato connesso archiviato», si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Dalle indagini dei carabinieri negli ultimi mesi emerge che Gelli sarebbe stato uno dei punti di riferimento per alcuni degli indagati e avrebbe ricevuto nella sua villa esponenti massoni coinvolti nell'indagine".
Si sa che il suo piano di attacco e vilipendio alla magistratura,per sottoporla al potere politico è il primo punto del programma di berlusconi.Il secondo è di assoggettare la libera informazione.E il raid squadistra contro Rai 3,gli attacchi di Dell'Utri alla stessa rete e le deliranti minacce di oggi dell'erede di Gelli  berlusconi "ai conduttori di sinistra "in Rai,svelano il pericolo che minaccia la democrazia.Il PD dovrebbe fare un'interrogazione parlamentare su questi fatti inquietanti
TAG:  RAI3  GELLI  BERLUSCONI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore

Roma
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
8 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork