.
contributo inviato da Stefano51 il 1 novembre 2008

So già come si scuserebbe. Frasi sul tipo : " Mi attaccano ogni giorno, se dovessi passare il tempo a smentire tutti non governerei più.."

Ma stavolta è diverso davvero. A parlare di lui è stato Licio Gelli, l'eversione personificata. E Berlusconi ha preso la tessera della P2, mica quella dell'Atac. E nel suo governo attuale, come in quelli passati, c'è altra gente affiliata alla loggia di Gelli. E il piano di rinascita democratica assomiglia davvero - ma lo sappiamo da un pezzo - a quanto ha già fatto e vorrebbe ancora fare questo governo.

Quanto basta perchè il silenzio del premier non trovi giustificazioni, se non quella della colpevolezza. Berlusconi ammira Gelli, provate a chiederglielo direttamente. Come ammira Mussolini, come ammira Mangano, e potrei continuare.

Silvio Berlusconi non è mai stato il presidente di tutti, ma di una parte ben precisa di questo paese. E alle persone di buona volontà di quella parte che occorre rivolgersi oggi, per invitarle a riflettere su quanto sarebbe saggio per loro sfiduciare apertamente il premier prima che sia tardi, prima che il nostro paese sia costretto a una nuova Resistenza. E forse intanto converrebbe comunque cominciare a organizzarsi.

Stefano Olivieri
http://democraticoebasta.ilcannocchiale.it/

TAG:  EVERSIONE  GELLI  BERLUSCONI  RESISTENZA 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
11 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork