.
contributo inviato da leftorium il 23 ottobre 2008

Le tv e i giornali di proprietà di Berlusconi o, in ogni caso riconducibili alla destra, si sono letteralmente scatenate nella condanna "senza se e senza ma" delle numerose manifestazioni e proteste di questi giorni. Anzi, in alcuni casi, stanno letteralmente fomentando, con insinuazioni ridicole e provocatorie, il possibile scontro con le forze dell'ordine.

Per esempio su Mattino 5, la trasmissione che va in onda quotidianamente su Canale 5, è stato imbastito un vero e proprio "processo" mediatico alle proteste contro la sedicente "riforma" Gelmini. Claudio Brachino e "l'opinionista" de Il Giornale e della trasmissione di Italia 1 "Secondo Voi" Paolo Del Debbio, peraltro senza alcun contraddittorio, hanno mostrato a qualche milione di massaie il "tentativo di occupazione" della stazione da parte di "studenti di sinistra" e la susseguente carica della polizia e dei carabinieri per liberarla e riportare l'ordine a Milano.

Per i due "opinion maker" (mai termine anglosassone è stato più azzeccato) gli studenti che protestano non sanno perché lo fanno, sono solo dei burattini in mano alla politica della sinistra e giostrati da "cinquantenni" frustrati che vogliono ripetere il '68. Questo - a loro dire - nonostante "la ministra Gelmini abbia più volte dichiarato la volontà di confrontarsi con loro". La conclusione, per il duo Mediaset, è: "Chi protesta vuole lasciare tutto così com'è, l'opposizione non ha controproposte serie da opporre e perciò, "anche in questo caso", il governo dovrà farsi carico dell'onere di riformare lo status quo, da solo.

Come si vede niente di più falso [...]

- Prosegue a questa pagina -

--
Leftorium, il blog Riformista

TAG:  BERLUSCONI  REGIME  INFORMAZIONE  GELMINI  SCUOLA  PROTESTE  PD  25 OTTOBRE  GIORNALE  CANALE 5  ITALIA 1  TV 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
25 agosto 2008
attivita' nel PDnetwork