.
contributo inviato da ioloso il 21 ottobre 2008
 LA LEGGE BRUNETTA ESTESA ANCHE AI DEPUTATI


Firmiamo perchè la legge 133/2008, tanto cara al Ministro Brunetta, venga estesa a tutti i dipendenti pubblici, e i dipendenti più pubblici di tutti sono i parlamentari.


http://www.firmiamo.it/  

dell’Innovazione On. Renato Brunetta nella presentazione della riforma della pubblica amministrazione ha evidenziato che:

- le tre parole chiave: meritocrazia, innovazione, trasparenza. costituiscono l'orientamento delle azioni di contenimento della spesa corrente e indirizzate alla riduzione degli sprechi nelle amministrazioni, al miglioramento della contrattazione nel settore pubblico, all'aumento dell'efficienza e alla produttività del personale della Pubblica Amministrazione;

- nel triennio 2009-2011 detta riforma porterebbe dei miglioramenti quantificabili in un risparmio di circa un punto percentuale l'anno. Poiché l'importo della spesa corrente è attualmente pari a circa 680 miliardi di euro- rivendica il ministro- un risparmio di 3 punti equivale a più di 20 miliardi di euro;

- che in data 18 giugno 2008 sono state approvate dal Consiglio dei Ministri le misure presentate dal Ministro per la pubblica amministrazione e l´innovazione;

I sottoscritti firmatari della presente petizione chiedono all’On. Renato Brunetta, che i punti della riforma nella Pubblica Amministrazione, elencati di seguito, vengano estesi ed applicati anche ai colleghi Deputati e Senatori in carica la Parlamento e al Senato e contemporaneamente ai loro collaboratori in quanto i suddetti Parlamentari e Senatori sono stipendiati dal Popolo Italiano e quindi si configura lo status di dipendenti pubblici.

1 Stop alla pioggia di collaborazioni e consulenze : Vengono introdotte disposizioni volte a razionalizzare e limitare l'utilizzo delle collaborazioni esterne e delle consulenze per le Pubbliche amministrazioni;

2 Controlli severi su incompatibilità, cumulo di impieghi e incarichi : Vengono rafforzati i poteri dell'ispettorato del dipartimento della Funzione pubblica in materia di controllo (in collaborazione con la Guardia di Finanza e altri servizi ispettivi) delle incompatibilità così come del cumulo di impieghi e incarichi.;

3 Riduzione delle assenze per malattia: Dopo il secondo evento di malattia nell'anno solare l'assenza dovrà essere giustificata esclusivamente mediante certificazione medica rilasciata da struttura sanitaria pubblica. Si potranno inoltre disporre visite di controllo dalle 8 alle 13 e dalle 14 alle 20 anche nei giorni festivi;

4 In tutta Italia "Operazione trasparenza" : Ogni Amministrazione pubblica ha l'obbligo di pubblicare sul proprio sito Internet le retribuzioni annuali, i curriculum vitae, gli indirizzi di posta elettronica e i numeri telefonici dei suoi dirigenti. Dovranno essere pubblicati, distinti per singoli uffici, anche i tassi di assenza del personale;

5 Valutazione del personale : Le Pubbliche Amministrazioni sono obbligate a predisporre annualmente e a pubblicare su Internet gli indicatori di produttività e i misuratori della qualità del rendimento del loro personale;

6 Organismi di controllo della valutazione : I criteri di nomina dei nuclei di valutazione di ogni singola Amministrazione saranno riformati seguendo tre principi fondamentali: elevata professionalità dei componenti; estensione della valutazione a tutti i dipendenti; autonomia piena della valutazione;

7 Sanzioni disciplinari e responsabilità : Verranno semplificate le fasi dei procedimenti disciplinari. Sarà possibile licenziare il dipendente sottoposto a un procedimento penale, anche prima di una sua eventuale condanna;

8 Lotta ai "fannulloni" : Sarà possibile licenziare il dipendente pubblico per scarso rendimento, per la falsificazione di attestati di presenza falsi e per la presentazione di certificati medici falsi.



  

TAG:  POLITICA  GOVERNO  COSTI  BRUNETTA  LEGGE 133/2008  LEGGE LAVORATORI PUBBLICI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
6 marzo 2008
attivita' nel PDnetwork