.
contributo inviato da antoniocaivano il 15 ottobre 2008
Consiglio Provinciale di Potenza

Gruppo : “Società Civile …” PSDI

Antonio CAIVANO

Potenza 13.10.2008

Al Sig. Presidente del Consiglio

Premesso che abbiamo appreso dagli organi di informazione che presso l’I.T.C. di Avigliano Sez. Staccato del’I.T.C. “Nitti” di Potenza non è stata autorizzato il funzionamento della classe 1^ per l’a.s. 2008/09;

Premesso che presso tale scuola funziona un solo corso e quindi la mancata autorizzazione della prima, per carenza di alunni ( solo 16 di cui n. 2 portatori di handicaps), lascia presupporre che la scuola andrà a chiusura totale entro i prossimi quattro anni - dal momento che la denatalità è già diventata un problema anche nelle scuole superiori- ;

Premesso che l’immobile di tale scuola è proprietà della Provincia e che per tale immobile, pare, vi sia uno stanziamento finalizzato alla sistemazione di € 1.250.000;

Premesso che per tali lavori, pare, sia stata indetta gara di appalto da concludersi a novembre 2008;

Premesso che si è in tempo per ri-considerare l’utilità di farli o meno;

Premesso che con la crisi in atto sarebbe follia sperperare denaro pubblico;

Premesso che si è in tempo per evitare di essere accusati di spreco;

INTERROGAZIONE URGENTE a risposta orale e scritta

Per sapere dagli Assessori competenti e dal Sig. Presidente della Giunta :

a) se è vero che vi è uno stanziamento finalizzato alla sistemazione dell’ITC di Avigliano;

b) in caso positivo quali i lavori previsti;

c) se stante la circostanza che la scuola, con ogni probabilità, andrà a chiusura entro i prossimi 4 (quattro) anni si ritiene ancora e perché di proseguire nell’espletamento dei lavori che risulteranno inutili per cessazione dell’uso cui sono finalizzati;

d) se stante la perdurante crisi economica e la sistematica riduzione delle risorse disponibili non si ritenga opportuno e necessario riconsiderare tutto il piano di interventi sulle scuole, alla luce della razionalizzazione, per evitare di spendere i pochi denari – in genere presi a prestito – per cose che risulteranno inutili;

e) se non si ritiene prioritario, in un momento di crisi come l’attuale, impiegare le risorse con estrema oculatezza riassegnando le priorità.

Cordialmente

TAG:  SCUOLA  GIOVANI  ITC  ILCANNOCCHIALE  LAVORI  ENTI LOCALI  PRIORITÀ  INTERROGAZIONE  SOCIETA CIVILE  SPERPERO  SPESE  RISTRUTTURAZIONE  SOCIETACIVILE  PROVINCIA POTENZA  GIOVANIAMMINISTRATORI  PSDI  AVIGLIANO 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
13 ottobre 2008
attivita' nel PDnetwork