.
contributo inviato da antoniocaivano il 14 ottobre 2008
 Antonio CAIVANO

"Sosietà Civile ..." PSDI
Consiglio Provinciale di Potenza

Potenza 14/10/2008

Sostegni all’occupazione insufficienti: Polemiche e null’altro

Vi è chi lamenta che sono rimaste senza fondi oltre 3.000 richieste di imprese per il sostegno all’occupazione ( contributi per l’assunzione di lavoratori per tre anni). La lamentela è sacrosanta perché tutti immaginiamo che ognuna di queste imprese avrebbe assunto almeno una persona e, dunque, l’assenza di fondi significa posti di lavoro in meno da oggi. E se si aggiunge a questo il fatto che le situazioni di crisi di aziende operanti in Basilicata sono agli onori della cronaca quotidiana si ottiene un quadro preoccupante delle prospettive occupazionali in Basilicata senza contare gli effetti della crisi delle Banche con tutto quello che ne consegue. Quello che però mi sconcerta è il fatto che le questioni siano viste solo ed esclusivamente come mezzo di polemica politica tra chi governa in Basilicata e chi si oppone in Basilicata e, però, Governa l’Italia. Qui, dal mio punto di vista, i Lucani di tutti gli schieramenti continuano a commettere un serio errore strategico perché non comprendono che non vi sono prospettive se non si rema nella stessa direzione e cioè nell’interesse dei Lucani. Un esempio può essere illuminante: alla Basilicata il Governo riconosce Royalty sul Petrolio ridicole ( appena il 6% o il 7%) e sarebbe interesse di tutti i Lucani di destra come di centro come di sinistra portare questa percentuale allo stesso livello degli altri paesi ( noto che Mattei già negli anni 60 dichiarava che il 15% di Royalty era una truffa ai danni della Libia) ma non si vede e non si sente alcun politico che provi ad immaginare un serio modo di far cambiare questo fatto eppure se il 15% di Royalty erano una truffa per la Libia allora il 7% è un furto inaccettabile per i Lucani. Ma allora questa politica che vuole fare ? Pensa di continuare ad accapigliarsi su proposte propagandistiche quali la promessa (non mantenuta) riduzione del costo della benzina ? Il fatto è che rifiutano di affrontare il problema semplice di ottenere l’immediato aumento delle Royalty – almeno al 25% - cosa sulla quale si dovrebbe cimentare tutta la politica Lucana da Destra come da Sinistra insieme, ovviamente, ai Lucani. Questo sarebbe un serio modo di fare politica che però,temo, non riusciremo a vedere. Anche se un’azione dei Lucani fatta dal basso potrebbe svegliarli da questo torpore maggioranze ed opposizioni.

TAG:  PD  DISOCCUPAZIONE  BASILICATA  LUCANIA  PETROLIO  OCCUPAZIONE  ANTONIO  POLEMICA  CONTRIBUTI  IMPRESE  PDL  VAL D'AGRI  PSDI  ANTONIOCAIVANO  ROYALTY  CAIVANO  VALDAGRI  CONTRIBUTIIMPRESE  CONTRIBUTI ALLE IMPRESE  CAIVANOANTONIO 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
13 ottobre 2008
attivita' nel PDnetwork