.
contributo inviato da piero fassino il 10 ottobre 2008
L’abolizione della pena di morte è una battaglia di civiltà, di libertà e per il rispetto della inviolabilità della vita umana e l’Italia deve considerarla una priorità della sua politica estera.

Per questo l’impegno italiano – che un anno fa ha ottenuto l’approvazione all’ONU della richiesta di moratoria delle esecuzioni capitali – deve proseguire con la presentazione alle Nazioni Unite di una nuova Risoluzione che estenda e rafforzi la sollecitazione a tutte le nazioni a superare definitivamente il ricorso ad una pena così atroce, disumana e ingiusta.
TAG:  PENA DI MORTE  CIVILTÀ 

diffondi 

commenti a questo articolo 99
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
21 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork