.
contributo inviato da LMarchesiniBlog il 2 ottobre 2008

Del governo è imbarazzante il disastro economico e l’autoritarismo

Basta leggere le news italiane di oggi per capire la negatività ed il disastro dell’operato del Governo Berlusconi-Tremonti; contribuisce a peggiorare le condizioni già difficili del nostro Paese, nel grave scenario dell’economia e della finanza internazionale.

Ieri 400 sindaci veneti (su 550) sono sfilati a Roma contro il federalismo di Bossi e Calderoli, protestando per la mancata restituzione dell’introito ICI. Nessuno dei parlamentari della Lega li ha ricevuti. Molti di loro sono leghisti.

Oggi notizie molto negative sui conti pubblici, soprattutto se rapportati all’anno scorso (Governo Prodi):

-          indebitamento netto delle pubbliche amministrazioni è stato pari al 2,6% del Pil (1,5% nel primo semestre 2007)

-          avanzo primario nel primo semestre del 2008 al 2,5% del PIL (3,4% nello stesso periodo del 2007) 

-          nel secondo trimestre 2008 le uscite totali aumentano in termini tendenziali del 7,5%, il loro valore in rapporto al Pil è pari al 46,3% (44,4% nel 2007)

Quindi i dati del fabbisogno hanno subito un forte aggravio nei primi nove mesi del 2008.

Con questi dati preoccupanti, Berlusconi ha avuto la faccia tosta di regalare 140 milioni di € al Comune di Catania, fallito grazie al suo medico personale. Alla faccia dei vari Brunetta.

Consumi in calo per il decimo mese consecutivo. Lo attesta l'indagine di Confcommercio, che ad agosto ha rilevato una riduzione dell'1,5 per cento sullo stesso mese del 2007. Nei primi otto mesi l'indice dei consumi delle famiglie ha perso il 2 per cento, a fronte del +1,3 per cento registrato nell'analogo periodo del 2007.

Sempre oggi Fini, presidente della Camera, dice basta all'abuso di decreti: "Il ricorso ai decreti legge rientra tra le prerogative del governo. Un eventuale abuso di questo strumento non solo determinerebbe valutazioni di tipo politico, ma anche il diritto della Camera di far sentire la propria voce". Questo dopo che Berlusconi, con un’altra gaffe istituzionale, aveva detto di voler imporre i decreti legge.

Ieri governo battuto sulla giustizia ed un’altra lite fra i ministri Maroni e La Russa.

E questa sarebbe la luna di miele ed il consenso imbarazzante ?

 

TAG:  ROMA  BERLUSCONI  CATANIA  FINI  CONTI PUBBLICI  TREMONTI  MARONI  LEGA NORD  ICI  FEDERALISMO  VENETO  LA RUSSA  BRUNETTA  CONFCOMMERCIO  AVANZO PRIMARIO  SINDACI LEGHISTI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
LMarchesiniBlog
Anzola dell'Emilia
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
8 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork