.
contributo inviato da Francesco Zanfardino il 20 agosto 2008

                                                  

Certo, 150 morti su 173 sono una cifra spaventosa. L'incidente aereo avvenuto oggi all'aeroporto di Madrid, con un aereo della Spanair finito incendiato fuori pista, oltre ad aver spinto centinaia di famiglie nella disperazione, rischia di provocare conseguenze negative in Spagna ma anche in Italia. Certo, magari ci potrebbe essere una stretta sulla sicurezza degli aerei, sulla manutenzione e sui controlli, sulle autorizzazioni, ma si sa come molti annunci spesso non si concretizzano in realtà. Quel che è molto probabile, invece, è che torni la psicosi dell'aereo, con tutti i suoi effetti negativi dal punto di vista economico, che andrebbe a colpire un settore già in crisi e quindi comportare spiacevoli licenziamenti, se non fallimenti, e soprattutto meno investimenti in sicurezza. Un cane che si morde la coda, insomma.

Simili incidenti provocano infatti un forte impatto emotivo, ma non bisogna lasciarsi prendere dalle proprie paure. Soprattutto se si pensa che, per esempio, in Italia muoiono 5.669 persone l'anno negli incidenti stradali, mentre ne muoiono 692 l'anno in tutto il mondo negli incidenti aerei: eppure nessuno (giustamente) rinuncia per questo alla propria auto.

www.discutendo.ilcannocchiale.it

TAG:  INCIDENTE AEREO MADRID  INCIDENTI AEREI  MANUTENZIONE  CONTROLLI  AUTORIZZAZIONI  PSICOSI DELL'AEREO  PAURA DI VOLARE  MORTI SULLE STRADE  SICUREZZA  BASTA PSICOSI 

diffondi 

commenti a questo articolo 1
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
8 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork