.
contributo inviato da witalia il 6 agosto 2008
Volevo apportare un contributo "politico", ma...no.
Voglio codividere con voi il mio stato d'animo.
Mi sento defraudata, derubata di un progetto, anzi...di un sogno che è rimasto tale.
Sognavo un partito nuovo, dove la politica tornasse ad essere vera e non strumentale;
un partito vero con una linea politica reale e non un contenitore vuoto dalle maglie troppo larghe,..così larghe da far passare di tutto....soprattutto l'arroganza e il peggior populismo.
I partiti sono i garanti della democrazia,...ricordate?
Ricordate la politica vera? Quella alta, che produceva risultati.
Ricordate i partiti veri? Quelli dove ci si confrontava, anche aspramente, su temi, problemi, fatti, idee, ideali, ideologie.
Ricordate la DEMOCRAZIA? Quello stato di grazia, conquistato col sangue di tanti italiani.
Quella ricchezza inestimabile che oggi sembra essere solo una parola di dieci lettere,
una parola con cui riempirsi la bocca.
"Tutto nuovo" il mio Partito Democratico, come se il nuovo fosse sempre garanzia di qualità, di capacità politica. ...No, non è così. Questo è solo uno slogan elettorale;
la Vita, quella vera,... la Politica, quella vera, sono ben altro ....e non mi pare che nessuna delle due alberghi nel P.D. .
L'amarezza è tanta e la delusione è sempre piu' forte di fronte all'assoluta incapacità del nostro partito di darsi un'identità vera.

Grazie per aver ospitato queste poche righe.

TAG:  CHI  L'HA  DETTO  CHE  IL  NUOVO  È  SEMPRE  MIGLIORE  DEL  VECCHIO  ? 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
4 agosto 2008
attivita' nel PDnetwork