.
contributo inviato da Andrea Cavaletto il 1 agosto 2008

                                
 
"(..) Ma ieri, alla Camera, il Partito Democratico ha preferito non prendere parte alla votazione. Non mi convince la spiegazione che ne è stata fornita in aula.
Sappiamo tutti che convivono nel Pd sentimenti e parlamentari laici e cattolici. Sappiamo tutti che una mediazione tra queste diverse culture richiede attenzione, intelligenza e prudenza. Ma ci sono casi e momenti in cui la prudenza rischia di apparire indifferenza o pavidità.

Attorno al caso di Eluana Englaro, alla sua tragedia e a quella del padre, attorno a un caso drammatico che investe la coscienza di tutti noi, era lecito attendersi una
posizione limpida ed equilibrata dei deputati del Partito Democratico. Non c'è stata. È una brutta giornata, questa, per chi crede nel Partito Democratico e nella laicità del nostro Stato"

(Miriam Mafai, La Repubblica)

Condivido pienamente le parole di Miriam Mafai, c'è rabbia e frustrazione nei laici del PD che credono che conciliare etica laica e cattolica non significhi semplicemente evitare di affrontare le questioni più spinose.

Specie se mentre la questione non viene affrontata, tra i singoli appartenenti al Partito, anche in Piemonte, ultimamente c'è chi ha fatto bassa speculazione politica sulla vita di una ragazza che ha lasciato al padre la sua volontà di non essere sottoposta ad un disumano accanimento terapeutico.

"Eluana resti qui con noi" titolava oggi l'Avvenire: mi lascino dire i "compagni" Bobba e Calgaro che questa non è umanità nè amor cristiano, bensì una tendenza totalitaristica che basa i suoi assunti su una millenaristica dottrina che si pone come onnicomprensiva. E mi sfugge come ciò possa conciliarsi con la vocazione riformista del Partito Democratico.

Mi sfugge, insomma, come si possa usare queste categorie per risolvere i dilemmi etici del terzo millennio.

TAG:  ELUANA  PD  BOBBA  CALGARO  PIEMONTE  VITA  MORTE  EUTANASIA 

diffondi 

commenti a questo articolo 5
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
10 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork