.
contributo inviato da profdini il 28 luglio 2008
l'intervento odierno di Veltroni conferma l'esigenza di un impegno a 360 gradi del pd senza retorica di maniera,ma valutando nei fatti traguardi e coalizioni per rendere migliore qualitativamente il domani dell'Italia,oltre il continuo e davvero stucchevole continuo ricrearsi di polemiche e scontri che dovrebbero appartenere al passato più che al presente della nazione.l'impressione generalizzata e che è trasversale nell'Italia di oggi è che si alternino al governo interessi personali di destra e caos inconcludente e irrisoluto di sinistra.oggi tutto il pd da Veltroni a Marini e da Dalemiani a cattolici può invece convincere,costruire nelle idee e sulla concretezza.il buon governo di sinistra non deve rimanere allo stato iniziale abbozzato da Prodi con determinazione da nocchiero in tempesta nel '96 e nel 2006,può invece essere esempio di alternativa in grado di fare realmente il Bene dell'Italia,pure nella concordia nazionale.la convergenza sul programma è possibile se si evitano sia al centro che a sinistra gli errori da debacle del passato recente.stabilizzare in positivo l'economia,garantire stipendi,pensioni,lavoro e sicurezza sociale e personale senza  demagogia nè istinti protezionisti o qualunquisti era e resta possibile,concretamente,appunto.è la sfida del 2008 e del futuro in un pd unito sull'esempio dell'unità ritrovata dei Democratici negli States.infine,non rinchiudiamoci nel particolarismo,l'Italia ha un ruolo nel mondo,a cominciare dalla cultura e dall'economia,passando per la scienza e per la solidarietà internazionale che deve andare di pari passo con un Paese evoluto,laico,ma nel rispetto delle religioni,più giusto,ed è il programma di tutto il pd,oltre che del buon senso di Walter.
TAG:  LOGICA  GOVERNANCE  RIFORME ECONOMICHE  SOCIALI  DEMOCRATICI AMERICANI  VELTRONI  D'ALEMA 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
22 luglio 2008
attivita' nel PDnetwork