.
contributo inviato da Pietruccio il 26 luglio 2008
Gli incidenti verificatisi in questi giorni in Francia e riportati sui giornali possono indurre in inganno. Eventi di questo tipo sono frequenti (da uno a tre alla settimana) e non è corretto chiamarli incidenti. Ricordo che nella scala ines il livello 4 corrisponde alla dose di una radiografia, qui stiamo parlando di incidenti di livello 1 e 0: ciò che nel linguaggio comune si definisce, per le altre attivittà come un: "non è successo niente".

Riporto il frammento di un articolo del Prof. Marco Ricotti che può aiutare a fare chiarezza

"La scala INES per il nucleare è divisa in due parti comprendenti in tutto sette livelli. La parte superiore riguarda gli “incidenti” (accident) ossia tutti gli eventi che producono danni significativi di natura radiologica alle persone, all’ambiente o alle cose. È suddivisa in 4 livelli che vanno dal grado 7, ovvero eventi disastrosi tipo Chernobyl, fino al grado 4 per il quale le conseguenze sugli individui della popolazione sono valutabili in dosi di radiazioni comparabili con quelle di una radiografia all’addome.

La parte inferiore riguarda invece i “guasti” (incident), ossia gli eventi che producono danni di poco conto alle persone, all’ambiente o alle cose. È suddivisa in tre livelli che vanno dal 3 grado, quegli eventi per i quali le dosi di radiazioni agli individui valgono meno di una radiografia, fino al 1 grado, livello che chiude la scala e nel quale vengono classificate le anomalie rispetto al normale regime di funzionamento di un impianto, con conseguenze radiologiche praticamente nulle per la popolazione e l’ambiente. Vi è poi un livello zero, o più correttamente “al di sotto della scala”, che comprende tutti gli eventi che non hanno alcuna importanza ai fini della sicurezza nucleare.

Dei quattro eventi francesi occorsi in luglio, due sono classificati come eventi di livello 0 e due di livello 1."

Ecco l'eleco del numero di eventi di livello 1 della scala INES negli anni passati

"Scala INES livello 1: incidenti per anno in Francia

2000: 135 (uno ogni 65 ore)
2001: 114 (uno ogni 77 ore)
2002: 105 (uno ogni 83 ore)
2003: 108 (uno ogni 81 ore)
2004: 97 (uno ogni 90 ore)
2005: 76 (uno ogni 115 ore)
2006: 120 (uno ogni 73 ore)
2007: 79 (uno ogni 111 ore)

Perchè mai solo OGGI questi incidenti francesi di lieve entità fanno tanta notizia, mentre negli anni scorsi erano bellamente passati in cavalleria?"

PD: SVEGLIATI !!!!!!!!!!!!!
(NON E' SUL NUCLEARE CHE SBAGLIA IL PDL)

TAG:  NUCLEARE  INCIDENTI  TRICASTIN 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di valeriox inviato il 27 luglio 2008
bravo! qualcuno che sa le cose alla fine lo troviamo.
Io ho provato più volte a dire cose nel senso da te sostenuto. Senza successo!
Speriamo che al tuo post vada meglio.
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
8 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork