.
contributo inviato da piero fassino il 25 luglio 2008
Corriere della sera, 25 luglio 2008

TAG:  FASSINO  TELECOM  VIGNETTA  APPLAUSI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di frapem inviato il 25 luglio 2008
contributo inviato da frapem il 24 luglio 2008
La mia speranza, è che sia un tesseramento vero.
La tariffa di partenza non è certo quella da me auspicata, avrei preferito sui cinque euro, per consentire anche ai giovani precari e disoccupati di vedere facilitato l'accesso.
Che sia un tesseramento vero! perchè nella Margherita, come sa bene il signor Rutelli, non era poi tanto vero, e non vorrei che la fusione, abbia fuso anche il cervello di qualche ex diessino.
Un tesseramento, il più popolare numeroso possibile, permetterà finalmente a questo partito, che rimane, a mio avviso, l'unica speranza per il paese, di essere una realtà grande capace di farsi onda d'urto per dare quella scossa pogettuale ideale e programmatica, e di travolgere questa dirigenza, qualunque sia la provenienza, ds, margherita, e di aprire una nuova stagione di riforme profondissima a partire dalla Costituzione, che come vado dicendo da qualche anno, e l'approvabilità costituzionale del lodo Alfano lo dimostra, è all'origine dei mali che stanno affondando l'Italia.
La legge è uguale per tutti, ricordiamoci di questo schiaffo che avvilisce l'onore degli italiani al cospetto del mondo democratico, che attenta ad uno dei principi fondamentali della rivoluzione francesce, e per il quale molti nostri concittadini hanno dato la vita nella resistenza.
Un'onda d'urto che porti il PD ad affermare la sua identità di incontro tra culture diverse e di sintesi tra esse.
Un partito democratico che crede nella democrazia, crede nelle istuzioni democratiche, crede nel cittadino nel suo senso del dovere, e nel suo amore per lo stato.
Il primo cittadino d'Italia, sarà il primo cittadino di tutti gli itliani, come accade in America e quindi è giusto che abbia i poteri necessari a scegliere e ad esonerare i ministri. Ricordiamo che il congresso americano ha le stesse prerogative del parlamento, può nei casi previsti dalla brevissima e chiarissima costituzione, dimetterlo tranquillamente.
commento di frapem inviato il 25 luglio 2008
E' quello he pensano gli italiani che votano...
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
21 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork