.
contributo inviato da saxer il 13 luglio 2008


Ancora un incidente in una centrale nucleare. Dopo la Slovenia, la nazione colpita è proprio la Francia. Quel paese che con il nucleare copre oltre il 70% del suo fabbisogno energetico interno.
Questa volta ancora un “piccolo incidente”, a Tricastin. Una certa quantità di uranio è stata sversata in due fiumi. Cosa volete che sia! Un veleno radioattivo è andato ad aggiungersi al menù dei pesci di quei fiumi che ringraziano e ci dicono “a buon rendere”! Del resto è strano che un “piccolo incidente” porti al divieto di estrarre acqua dai pozzi, al divieto di pesca e a molti altri divieti. Che tutti insieme hanno portato al blocco della centrale nucleare! Strano per un “piccolo incidente”!
Ma il nucleare deve andare avanti senza se e senza ma, anche dopo un “piccolo incidente”, poiché è la panacea di tutti i mali ... energetici!
Così, almeno, i nostri politici vogliono farci credere!
E noi, come quei pesci, abbocchiamo!

TAG:  TRICASTIN  INCIDENTE NUCLEARE  CENTRALE NUCLEARE  FRANCIA  URANIO 
Leggi questo post nel blog dell'autore saxer
http://saxer.ilcannocchiale.it/post/1969067.html


diffondi 

commenti a questo articolo 6
informazioni sull'autore
saxer
S. Severino Marche
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
9 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork