.
contributo inviato da luigibeccia il 11 luglio 2008


So già che qualcuno mi dirà che sono più vecchio di lui. Mah, vecchio, forse romantico.

Sbarca oggi in Italia Iphone della Apple. Un qualcosa che assomiglia a un telefono cellulare, ma è molto di più. E' un pezzo di tecnologia in un design sublime. Sentivo oggi alla radio (ed anche per questo quel qualcuno potrebbe accusarmi di essere un giovane vecchio) che parecchi pazzi hanno passato la notte difronte alle serrande dei negozi per essere i primi, questa mattina, ad accaparrarsi il proprio esemplare prenotato settimane fa.
Una delle qualità maggiormente invitanti di questo "pezzo di tecnologia" è la possibilità di essere collegato in maniera veloce e funzionale alla lettura dei giornali on-line. Affari Italiani (che è, tra l'altro, la mia testata on-line preferita) pensa che oggi sia stata sancita la morte definitiva del giornale in forma cartacea. Sarebbe sparita, infatti, l'unica ragion d'essere di quest'ultimo: la possibilità di essere consultato ovunque, indipendentemente dal potersi portar dietro, o meno, un computer e aver disponibile una connessione ad internet.

E' vero? Secondo me no. Un telefonino potrà darmi il fascino dello sfogliare un giornale fresco fresco preso in edicola? Un telefonino potrà darmi l'incazzatura verso qualcuno che sgualcisce la mia copia? Non credo...
TAG:  IPHONE  GIORNALE  QUOTIDIANI 

diffondi 

commenti a questo articolo 2
commento di tulipano nero inviato il 11 luglio 2008
Niente può sostituire il calore umano del mio edicolante che ti saluta col sorriso sulle labbra quando la mattina compri da lui un giornale...
commento di calivintage inviato il 11 luglio 2008
su un forum di appassionati delle moto mi sono dovuto difendere con i denti per aver definito co***oni quelli che si sono messi in fila di notte per acquistare un oggetto che negli USA costa la metà e fra qualche mese costerà la metà anche da noi.
Mantengo la mia opinione al di là dei danni che potrà provocare sulle care vecchie abitudini.
Il problema è che non è l'apparecchio quello che provoca i danni bensì il fighettismo delirante di buona parte della nostra gioventù
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
9 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork