.
contributo inviato da carrubba.biagio il 10 luglio 2008

Io, Biagio Carrubba, penso che per fronteggiare il governo di destra e i suoi assalti, Veltroni debba allearsi con gli altri partiti della sinistra ma anche, nell'immediato, invitare tutti gli intellettuali democratici, dal centro alla sinistra, i quali devono in prima persona esporsi e difendere con tutta la loro capacità intellettuale e personale i diritti dei lavoratori e delle masse, di volta in volta smascherando gli interessi particolari della destra. In questo senso io giudico la manifestazione di ieri la prima di questo tipo anche se mancavano molti intellettuali noti, come Nanni Moretti che già avevano partecipato a questo tipo di manifestazioni criticando anche i dirigenti del PD;  hanno comunque  partecipato altri intellettuali simpatici come lo scrittore Andrea Camilleri che con le sue poesie voleva dare alla manifestazione un tocco di poeticità e di leggerezza che purtroppo è stato guastato dagli insulti degli ultimi tre personaggi televisivi che hanno rovinato lo spirito e lo scopo della manifestazione.
Questa manifestazione inoltre ha dimostrato e dimostra, ancora una volta, che la sinistra e l'opposizione democratica in Italia non è ancora morta ed anzi è viva e vegeta ed è pronta a lottare contro Berlusconi e il governo di destra tutte le volte che approvano leggi ad-personam come il lodo Alfano che sospende, in pratica, i processi in corso contro Berlusconi.
Io penso che se Veltroni non fa un'alleanza politica comprendente tutti gli esponenti dell'opposizione, dal centro alla sinistra, alleanza che si traduca celermente in programma politico, c'è il pericolo che molti simpatizzanti elettori del PD facciano una diaspora massiccia dal PD verso altri partiti, sia di centro che, addirittura di destra, perché delusi da questo comportamento acquiescente di Veltroni che, indeciso sul da farsi, perde voti sia a sinistra che negli elettori di centro perché scontenta tutti gli elettori democratici.
Io credo che Veltroni non debba snobbare Di Pietro e l'Italia dei Valori, perché Di Pietro è un uomo politico onesto, fedele e forte ed è stato un ottimo alleato del PD. Io credo che il PD debba essere una calamita rispetto ai frammenti della sinistra e quindi li debba attirare nella sua orbita e non allontarli perché senza di loro Veltroni non potrà mai vincere contro Berlusconi e il suo governo.
Ovviamente tutti i frammenti della sinistra devono accettare un programma comune attorno al PD dove tutti, in modo paritetico, possano formare un'altra alleanza di centro-sinistra che non sia una ripetizione del governo Prodi ma che rappresenti una nuova e  forte coalizione, avveduta e paritaria, che possa lottare e battere definitivamente Berlusconi e tutta la destra.


II

Io, Biagio Carrubba, non condivido le parole di Berlusconi che ha definito “spazzatura” la manifestazione e i suoi partecipanti; anche se Berlusconi voleva rivolgere la parola spazzatura soltanto a chi ha insultato il Capo dello Stato e il Papa, io non condivido il suo disprezzo verso chi non la pensa come lui e chi lo critica. Io penso che un saggio capo del governo debba rispettare chiunque ed invece lui minaccia, disprezza e tuona contro chi manifesta e gli fa opposizione contro, soprattutto da sinistra. Se Berlusconi definisce spazzatura i suoi avversari politici, questi ultimi come definiranno, dentro di loro e apertamente, Berlusconi tutte le volte che parla in questo modo? Io penso che il disprezzo di Berlusconi verso i suoi avversari politici contribuisca a fomentare l'odio tra tutti i gruppi politici e aumenti il distacco tra il popolo e le istituzioni e la diffidenza del popolo verso le istituzioni.
Inoltre prego Veltroni di avere un atteggiamento fermo e forte contro il governo Berlusconi, non solo all'interno del Parlamento ma anche fuori perché temo questa diaspora in massa degli elettori dal PD e mi dispiacerebbe se questo evento accadesse perché il partito entrerebbe in una crisi profonda e correrebbe il rischio concreto di altre scissioni interne.
In ultimo, io, Biagio Carrubba, spero tanto, invece, che Veltroni  riersca ad ottenere la fiducia e l'alleanza degli altri frammenti della sinistra e abbia la capacità di portare gli intellettuali a difendere a spada tratta gli interessi del popolo di sinistra e di tutti gli italiani. Io penso che soltanto, tutti insieme, appassionatamente, democratici, popolari, progressisti di sinistra, riusciremo a creare quel blocco sociale, culturale ed economico che potrà farci battere la destra già dalle prossime elezioni del 2009.

Biagio Carrubba.
Modica, 10 luglio 2008.

TAG:  NO CAV DAY  BERLUSCONI  SPAZZATURA  CAMILLERI  VELTRONI  DI PIETRO  DISSOCIAZIONE PERSONALE. 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di amphioxus inviato il 11 luglio 2008
walter
ha bloccato la salva rete 4
il dl per l'intercettazioni
speriamo ora la salva primer
interventi duri in parlamento a matrix ovunque
25 ottobre in piazza
giro delle province di nuovo
feste del pd
5 milioni di firme
se questo è non fare niente
non si può negativamente criticare solo perchè non è sceso in piazza l'8
commento di amphioxus inviato il 11 luglio 2008
vedete l'intervento di walter in parlamento in democratica tv
commento di amphioxus inviato il 11 luglio 2008
ma voi sentite le parole di walter che ha detto in parlamento?vedete democrativa tv
è stato duro davvero ma voi che giudicate penso che lo fate senza sentirlo...
intanto hanno votato un nostro emendamento
il risultato c'è stato...è di più non credo si possa fare vista la larga maggioranza del governo
commento di gianluigi inviato il 11 luglio 2008
Fosse per me ti darei subito la conduzione del PD caro Biagio.
commento di AntonellaI. inviato il 11 luglio 2008
Sono siciliana e vi assicuro che per gli elettori di sinistra non è facile vivere in Sicilia, perchè ogni giorno dobbiamo lottare contro ragionamenti assurdi ,fatti , anche, da gente colta e per bene ,per cui si ritiene giusto il sistema clientelare.Qualcuno ,ormai troppo rassegnato dice che visto che c'è la mafia bisogna che governino figure che sappiano scendere a compromessi .Questi credo siano gli esempi più eclatanti.....
commento di edantes inviato il 10 luglio 2008
Vedete, io sono nato e cresciuto in una regione politicamente agli antipodi della sicilia, per di più vivo e lavoro all'estero da oltre 30 anni, quindi mi è molto difficile capire la realtà siciliana.

A parte quei pochi siciliani che hanno votato per il centro sinistra nel suo insieme, ai quali gli va riconoscuto un gran merito; a parte coloro che hanno votato a destra in malafede, che sappiamo perchè; ma, quei siciliani che hanno votato a destra in buona fede, che credo siano tanti, sinceramente non li capisco. Come fa un meridionale a votare per un partito che andrà al governo con la lega? Con il taglio dell'ici, un milanese o un fiorentino ha guadagnato 5 volte di più di un palermitano o di un barese. Per di più quei 2.5 M€, che rappresentano il mancato entroito, li vogliono prendere dalle tasce dei meridionali. Per uno come me capire è molto difficile, ma penso di non essere il solo.
commento di edantes inviato il 10 luglio 2008
Che, chi non ha votato PDL in Sicilia ha votato contro la mafia e il clientelismo, lo sappiamo tutti. Il problema Soso è che siete pochi ad averlo fatto.
commento di edantes inviato il 10 luglio 2008
Il problema è che la Sicilia che non sta dalla parte di Berlusconi e una piccola minoranza. Ci sarebbe quasi da dire che se non avesse votato sarebbe stato meglio.
commento di soso' inviato il 10 luglio 2008
Spero tu l'abbia detto solo a scopo provocatorio, perchè chi non ha votato PDL in Sicilia lo ha fatto contro mafia e clientelismo.
commento di joko inviato il 10 luglio 2008
Beh, il voto è un diritto di tutti, anche quando si dissente.
Certo che se la stragrande maggioranza dei siciliani avesse votato diversamente, forse... Magari la prox volta.
Saluti.
commento di edantes inviato il 10 luglio 2008
Il problema è che la Sicilia che non sta dalla parte di Berlusconi e una piccola minoranza. Ci sarebbe quasi da dire che se non avesse votato sarebbe stato meglio.
commento di soso' inviato il 10 luglio 2008
Walter, ascolta la Sicilia che non sta dalla parte di Berlusconi....................
commento di joko inviato il 10 luglio 2008
Ben detto, Biagio. Sono con te.

informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
11 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork