.
contributo inviato da jabal il 25 giugno 2008
Durante il finesettimana mi capita di incontrare degli amici che prima frequentavo, insieme a mia moglie, più spesso. Ora con una bambina di 19 mesi il minimo che si possa fare è cercare deliberatamente di fare di sabato quello che prima facevi con una settimana. Per cui alla fine ci si ritrova a parlare di politica. Con altri amici che di anni, come me, ne hanno quasi quaranta. E via con la storia del ricambio generazionale, che sembra un po' quando si svuota la coppa dell'olio. Sostengo da tempo che questa storia sia un esorcismo per noi quasi qurantenni. Ci si auspica questo ricambio generazionale con immediatezza immediata per cercare di estirpare il cancro del salto generazionale: direttamente dagli anni sessanta a quelli ottanta.
Guia Soncini per leftwing lo descrive in modo simpatico e amaro.
Grazie a Cap, grazie al suo blog l'ho letto.
TAG:  RICAMBIO GENERAZIONALE  EPOLITICS 

diffondi 

commenti a questo articolo 2
informazioni sull'autore
jabal
roma
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
6 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork