.
contributo inviato da lorendes il 23 maggio 2008
Un uomo onesto, un uomo normale, un uomo che ha svolto il suo lavoro facendo il suo dovere fino in fondo è diventato eroe suo malgrado. In questa Italia dove senso del dovere e dignità fanno diventare eroi. In cui lo Stato a volte si gira dall'altra parte per non vedere ciò che è evidente.
Uno Stato che può anche essere colto di sorpresa di fronte alla violenza della strage di Capaci(una telefonata per verificare se i lavori su quel tratto di autostrada fossero veri no?)  ma che poi non riesce neppure a difendere "un morto che cammina" come Borsellino, neppure a mettere un banalissimo divieto di sosta di fronte all'abitazione della madre dove si recava periodicamente. 
Purtoppo Giovanni falcone  è morto e non vedo in giro rappresentanti delle istituzioni con la sua autorevolezza e credibilità.
Non si può dimenticare lo sguardo di Giovanni Falcone, vivace, furbo e pieno d'umanità. Lo si poteva leggere negli occhi che era una brava persona.
Saremo degni di pronunciare il suo nome solo se sapremo sempre da che parte stare. A cominciare dalle piccole cose. Io adoro la Finocchiaro ma se, anche una donna generosa come lei, tra Travaglio e Schifani sceglie il secondo, allora non spero più che Falcone possa davvero vivere dentro di noi. Il rispetto dell'istituzione è sacrosanto ma poi c'è il diritto dei cittadini di conoscere la verità. Su tante questioni in sospeso aspettiamo ancora una spiegazione.
Io non dubito che l'attuale presidente del consiglio sia stato un abile self made man e solo la sua abilità lo abbia portato a costruire la sua impresa.Sarebbe però un gesto coraggioso, che lo farebbe davvero apprezzare da tutti, se una volta, quando e dove vuole lui, rispondesse, spiegando punto per punto, alle accuse di Travaglio e anche di qualche magistrato in passato.
Sarebbe bello che non lasciasse aleggiare sulla sua persona quelle ombre che,spesso ingiustamente, hanno caratterizzato alcuni importanti uomini politici del passato, su alcuni dei quali qualche interrogativo è rimasto irrisolto per sempre.
Così si chiuderebbe finalmente una fase e potremmo cominciare davvero la seconda o terza Repubblica. Possibile che in questi anni nessun giornalista lo abbia incalzato su questi temi, pretendendo una risposta netta e definitiva.
TAG:  FALCONE  EROE  NORMALE 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
13 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork