.
contributo inviato da Ethos il 18 maggio 2008
[ click ]

Tret'iakovskaia Galereia, Mosca, Trinità di Andrej Rublev [1410 - 1430 circa]


Una delle cose più belle e più pratiche messe in luce dalla teologia in questi ultimi anni è che la SS. Trinità non è solo il mistero principale della nostra fede, ma è anche il principio architettonico supremo della nostra morale. Quella trinitaria, cioè, non è solo una dottrina da contemplare, ma un'etica da vivere. Non solo urta verità tesa ad alimentare il bisogno di trascendenza, ma una fonte normativa cui attingere per le nostre scelte quotidiane.

Nel cielo tre persone uguali e distinte vivono così profondamente la comunione
, che formano un solo Dio.

Ebbene, l'imperativo etico che ne deriva per coloro che vivono sulla terra è che se tengono sotto sequestro le proprie risorse spirituali o materiali senza metterle a disposizione degli altri, non possono esimersi dall'accusa di appropriazione indebita.

Possiamo concludere, allora, che il genere umano è chiamato a vivere sulla terra ciò che le tre persone divine vivono nel cielo: la convivialità delle differenze.

La Trinità è convivialità delle differenze.

Che significa?

Nel cielo, più persone mettono così tutto in comunione sul tavolo della stessa divinità, che a loro rimane intrasferibile solo l'identikit personale di ciascuna, che è rispettivamente l'essere Padre, l'essere Figlio, l'essere Spirito Santo.
Sulla terra, gli uomini sono chiamati a vivere secondo questo archetipo trinitario: a mettere, cioè, tutto in comunione sul tavolo della stessa umanità, trattenendo per sé solo ciò che fa parte del proprio identikit personale.

Questa, in ultima analisi, è la pace: la convivialità delle differenze. Definizione più bella non possiamo dare. Perché siamo andati a cercarla proprio nel cuore della SS. Trinità.

Don Tonino Bello
In principio, la Trinità
"La famiglia come laboratorio di pace", Prato 10 settembre 1988

Link map
: don tonino|tret'iakovskaia galereia
|trinità di rublev|liturgia del giorno|fine arts|boris vyseslavcev
TAG:  DON TONINO BELLO  TRINITÀ  CONVIVIALITÀ DELLE DIFFERENZE  PACE  DIO  ETICA  PLURALITÀ  ANDREJ RUBLEV  TRETYAKOVSKAYA GALLERIA  MOSCA  ICONA  ABRAMO  OSPITALITÀ  THEODIDÀKTOI 
Leggi questo post nel blog dell'autore Ethos
http://Ethos.ilcannocchiale.it/post/1910430.html


diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
Ethos
S. Maria di Leuca
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
27 marzo 2008
attivita' nel PDnetwork