.
contributo inviato da redazionepd il 13 maggio 2008
PD Network mette a disposizione di tutti gli iscritti la possibilità di attivare in tre semplicissimi passi un blog sostenitore
 
Ecco come fare:
 
Effettua il login e clicca sulla voce di menù BLOG presente nella testatina grigia del Cannocchiale
1) Clicca quindi sulla voce "nuovo", scegli il nome del tuo blog e premi il pulsante "successivo"
2) Scegli come base il template sostenitore brandizzato PD Network e clicca sul pulsande "successivo"
3) Conferma le tue scelte premendo il pulsante "termina": il tuo blog è attivo!
 
Unisciti al social network del Partito Democratico compilando con i tuoi dati la pagina di iscrizione (http://www.partitodemocratico.gruppi.ilcannocchiale.it/?t=subscribe) e poi segui i passaggi 1-2-3 indicati qui sopra.
 
Buon blogging a tutti!
TAG:  PD NETWORK  BLOG SOSTENITORE 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di Verita62 inviato il 15 giugno 2011
Sull'Espresso di qualche settimana fa c'era un articoletto che spiega che recentemente il Parlamento ha votato all'UNANIMITA' e senza astenuti un aumento di stipendio per i parlamentari pari a circa ¤ 1.135,00 al mese.

Inoltre la mozione e stata camuffata in modo tale da non risultare nei verbali ufficiali.


STIPENDIO Euro 19.150,00 AL MESE

STIPENDIO BASE circa Euro 9.980,00 al mese

PORTABORSE circa Euro 4.030,00 al mese (generalmente parente o familiare)

RIMBORSO SPESE AFFITTO circa Euro 2..900,00 al mese



INDENNITA' DI CARICA (da Euro 335,00 circa a Euro 6.455,00) TUTTI ESENTASSE
+

TELEFONO CELLULARE gratis

TESSERA DEL CINEMA gratis

TESSERA TEATRO gratis

TESSERA AUTOBUS - METROPOLITANAgratis

FRANCOBOLLI gratis

VIAGGI AEREO NAZIONALI gratis

CIRCOLAZIONE AUTOSTRADE gratis

PISCINE E PALESTRE gratis

FS gratis

AEREO DI STATO gratis

AMBASCIATE gratis

CLINICHE gratis

ASSICURAZIONE INFORTUNI gratis

ASSICURAZIONE MORTE gratis

AUTO BLU CON AUTISTA gratis

RISTORANTE gratis (nel 1999 hanno mangiato e bevuto gratis per Euro 1.472.000,00). Intascano uno stipendio e hanno diritto alla pensione dopo 35 mesi in parlamento mentre obbligano i cittadini a 35 anni di contributi (41 anni per il pubblico impiego !!!)

Circa Euro 103.000,00 li incassano con il rimborso spese elettorali (in violazione alla legge sul finanziamento ai partiti), più i privilegi per quelli che sono stati Presidenti della Repubblica, del Senato o della Camera. (Es: la sig.ra Pivetti ha a disposizione e gratis un ufficio, una segretaria, l'auto blu ed una scorta sempre al suo servizio)

La classe politica ha causato al paese un danno di 1 MILIARDO e 255 MILIONI di EURO.

La sola camera dei deputati costa al cittadino Euro 2.215,00 al MINUTO !!

Far circolare. Si sta promuovendo un referendum per l' aboli
commento di sterzing inviato il 14 giugno 2011
forse non ho capito bene ,
ma come fa bersani a dire votiamo subito !!! con quale coraggio vuole chiamare i cittadini al voto ,con questa legge
elettorale, cio' significa che non ha capito il senso del voto refenderario , e cioe' che la gente comune chiede partecipazione, chiede di scegliere i propri rappresentanti , a mio modesto parere appropiarsi del voto refendario puo' essere un errore gravissimo.
abbiamo sopportato berlusconi per 15 anni penso che un anno in piu' non aggravera' la situazione e nel frattempo si lavori per cambiare la legge elottorale , e si prepari una strategia credibile , non fatta solo di slogan, ma di cose concrete
commento di Eduardo94 inviato il 29 dicembre 2010
Scusate l'intrusione... Io volevo creare un blog attinente al PD, come suggerito nell'articolo antecedente, però mi dice che c'è un errore e devo provare "più tardi", è tutto il giorno che provo. Qualcuno sa se è un problema del mio browser o se hanno disattivato il servizio?
commento di lino05 inviato il 23 ottobre 2010
Bene,signori ho lòetto un po' di commenti e subito mi sono reso conto che quello che viene fuori e la parte peggiore di noi italiani,cioè la critica di quello che si è,diciamo così,e non di quello che si dovrebbe essere.Con questo no voglio dire che sono considerazioni sbagliate,anzi li rispettoperò non mi posso adeguare.Pertanto se vogliamo realmente cambiare dobbiamo guardare al futuro facendo ovviamente tesoro delle esperienze del passato anche della storia,io tenterò di farlo:
1) visto che ormai sono quasi vent'anni che un uomo in un certo modo continua ha governare l'Italia perchè non diciamo al PD chefaccia una proposta che un cittadino non può essere eletto con vincolo REALE più di due legislature?(In America succede,non sarebbe una novità!)Attenzione,dico che bisognerebbe evitare quello che accade nelle regioni,vedi Formigoni e anche altri che, Bersani sà, in altre regioni)
2)Visto che lo stesso uomo possiede televioni, giornali ecc. perchè non si propone una legge seria sul conflitto di interessi(non dico come in quanto la cosa essendo complicata andreabbe studiata analizzando anche quello che succede negli altri paesi.)Il fatto della riiforma elettorale , se si raggiungessere i suddetti obbiettivi prioritari per me non sarebbe un problema.Se quello che ho espresso non è corretto bene i dirigenti del nostro partito, anche attraverso questo sito, dovrebbero spiegarcelo.Grazie
commento di nino55 inviato il 25 luglio 2010
Ma invece di insultarli, a questi signori non possiamo chiedere degli incontri pubblici, dove ognuno faccia la sua parte, con onestà ed obiettività e sviscerare tutti gli argomenti che vogliamo, per farli piccoli come noi una volta tanto ?
commento di dirittolavoro inviato il 4 giugno 2010
Questa mattina si commentava a lavoro del servizio di Annozzero su Telecom e di come il presidente Bersani non abbia dato e tantomeno fatto proposte sul tema glissando l'invito al commento del conduttore .. ,il nulla !! siamo rimasti allibiti ,penso che non facciamo bella figura e' perdiamo consenso.
commento di outoford inviato il 1 giugno 2010
mentre il PD puzza ormai di cadavere, ecco che DI PIETRO fa la sua manovra alternativa!
http://www.repubblica.it/economia/2010/06/01/news/contromanovra_idv-4494165/
commento di panico24 inviato il 18 maggio 2010
E queste sarebbero le vostre proposte???

http://www.repubblica.it/rubriche/piccolaitalia/2010/05/18/news/pensione_politici-4150797/?ref=HREC1-3

Se solo i politici fossero dei tecnici competenti nelle varie materie, forse non avrebbero problemi ad rientrare nel mondo del lavoro.
Un vitalizio? Una pensione per cosa...per essere degli appassionati di politica??
Entrare in politica porta solo ed esclusivamente ad un unico vantaggio: "Avere i contatti"
Questo lo hanno ben capito tutti i tecnici che oggi sono i primi a tuffarsi in questo mondo e a sfruttare poi questi come libera uscita per quando smettono di fare politica....ma almeno questi hanno una competenza ed una professionalità che possono rivendere...peeeeccaaaato che ci siano poi tutti quei politici "non tecnici" che non sono in grado di far neppure 2+2 e nel mondo del lavoro sono considerati delle nullità.
E dovrebbero avere loro un vitalizio per non saper fare nulla e non tutti i laureati in giro per l'italia in attesa che questa crisi cessi???
Ma non fatemi ridere.

Parola di un tecnico appassionato di politica, elettore del PD.
Se approvate una cosa simile, sarà l'ennesimo elettore perso...e molti ancora mi seguiranno!
Vi sto tenendo d'occhio
commento di filippo musolino inviato il 8 aprile 2010
Da Filippo l'8/04/2010
Commenti alla lettera aperta del Segretario PD – Il Partito democratico è in piedi .....
Faccio parte di un circolo virtuale del PD, del quale come la lettera aperta trasmessa, ricevo notizie e programmi politici soltanto via e-mail. Diversamente dal Circolo di Civitavecchia al quale sono tesserato, pur partecipando ai pochi inviti (quasi nulli negli ultimi due anni) rivolti agli iscritti, resto sempre poco informato, anche per il fatto che sia il Coordinatore che il Direttivo locale, non emettono O. d. g. (ordini del giorno) per le riunioni che fanno a riguardo le problematiche locali e nazionali e sul come sono state risolte (considerato che al Governo ci sono gli altri), e quante ne restano da risolvere, per fare il punto della situazione in generale per cui avanzare le richieste politiche giuste del PD, quale forza alternativa all’attuale Governo.
Ancora, la struttura politica del Coordinamento, ossia Coordinatore e Direttivo, sono risultati poco efficienti secondo il modesto parere di iscritto e socio fondatore, in quanto non rappresentativi in modo efficace del nuovo PD, ma prigionieri delle organizzazione dei due partiti fusi. Infatti è mancata la rappresentanza del nuovo PD e credo a Civitavecchia non sono state applicate le regole democratiche per designare i membri del Direttivo. Forse bisognava coinvolgere nella struttura locale quegli iscritti rappresentativi dei vari settori della vita pubblica, privata, dei mestieri e delle professioni. Si ritiene che le persone che hanno formato il Direttivo (come dice la lettera) si sono auto referenziate e auto candidate prima di eleggere il Coordinatore, e tutti quanti hanno avuto poco efficacia a capire le problematiche locali e nazionali e quindi non hanno fatto “sintesi” su cosa fare e come comportarsi. In breve, in questo turno di elezio-ne e per i fatti accaduti mi sarei aspettato una mobilitazione maggiore verso il partito del PD. E’ risultato soltanto, una mo
commento di framio inviato il 3 aprile 2010
Faccio l'insegnante ormai da parecchi anni e si intravvede per me il traguardo....si fa per dire, della pensione! Ma comincio a scoraggiarmi davvero quando leggo notizie come quella secondo la quale il reclutamento degli insegnanti dovrebbe essere regionale o addirittura... localistico. Ma che follia è questa? Dobbiamo insegnare il romanaccio qui a Roma e il milanese a Milano? Povero Manzoni e poveri martiri della Resistenza che non avrebbero certamente dato la loro vita se avessero saputo che finiva così!!!! L'ignoranza dilaga e l'opportunismo pure. Io che nella scuola ci credo,cerco di costrire nei ragazzi la coscienza civica e il rispetto per tutti. Ma poco posso se tutto viene ingoiato dal buco nero delle televisioni berlusconiare che seminano odio e sicuramente, AMORE.....ma per i fattacci propri. Obiettivo primario è fermare il virus lega-pdl colpendo le TV da cui esso si diffonde.
commento di macchia nera inviato il 7 marzo 2010
.........purtroppo troppo tardi per il pd!
commento di Keynesiano inviato il 26 febbraio 2010
prova prova
commento di salal inviato il 8 gennaio 2010
Alle ultime elezioni amministrative ho votato per il PD. Ma visto il ritorno alla grande di D'Alema - quello che ha contribuito fortemente a regalare all'Italia il satropo B. - nella scena polita dell'inciucio (Bersani, liberatene al più presto), ritorno frettolosamente all'IDV. "Ho sbagliato a cambiare la via vecchia per la nuova"
commento di Federicomaria inviato il 6 dicembre 2009
Gentili amici del PD,

vi voto da anni, ho sempre sostenuto tutti i cambiamenti del partito, ho votato a tutte le primarie, sostenuto il partito in tutte le discussioni, credendo che solo una grande forza di sinistra possa offrire un’alternativa seria di governo al Paese. Ora però mi avete rotto i coglioni, e perdonatemi l’eufemismo.

Quando vedo che l’unica manifestazione di piazza contro al più disgustoso leader che vi sia viene disertata dalla dirigenza PD e quando leggo che il PD partecipa solo a manifestazioni da esso promosse, allora capisco che con voi il è tempo perso, il fiato è buttato: avete deluso e state continuando a deludere milioni di persone, milioni di ottime persone che vorrebbero veder combattere davvero, e urgentemente, il grande cancro della democrazia italiana. Ma voi, al pari dell’aristocratico Bertinotti, continuate a fare distinguo, a dare un colpo al cerchio ed uno alla botte. Vi sta bene avere coltivato per anni serpi inutili e dannose come i Rutelli o le Binetti, vi sta bene che si stiano disaffezionando migliaia e migliaia di persone ogni giorno.

Continuate così, lasciate che il più grande partito di sinistra italiano venga corroso dai clericali o dai grillini, dagli opportunisti di destra come dai masochisti di sinistra; continuate così, finché non vi sveglierete con una percentuale disastrosa. Per conto mio, intanto, preferirò dare il mio piccolo voto a chi l’opposizione la fa davvero, contro il farabutto che distrugge ogni giorno una fetta di democrazia. Sì, voterò l’esecrato Di Pietro, che tanto da destra che da sinistra ci si affretta a bollare come un’opposizione sguaiata e urlante. Ma migliore cento volte di un PD ignavo, pavido, indeciso ed endemicamente votato alla sconfitta.

Era un po’ che ve lo volevo dire. Correte ai ripari, finché potete.
Vostro

Federico Maria Sardelli
direttore d’orchestra
Firenze
commento di voltaire6 inviato il 17 novembre 2009
Visto che non mi avete inserito il primo, sarò più succinto.......
Ciao PD aspetta la parolina d'ordine in tanto io e altre decine intorno a me si spostano al IDV.
commento di bviti inviato il 14 ottobre 2009
finchè non si dichiara pubblicamente in modo inequivocabile la posizione "LAICA" del partito saremo un non ben definito soggetto politico, si alla pluralità ma non sui valori fondativi, la Binetti e tanti altri non possono stare in un partito come vuole essere come dice, se invece fosse così allora scusate sono io che ho capito male e tolgo il disturbo.
commento di frare inviato il 20 maggio 2009
certo che per poter comunicare o unirsi al pd mi avete reso la vita difficile.
si ho da lamentarmi:
1) ho partecipato alla nascita del pd e alle varie votazioni , ma non mi è mai arrivato nessun invito,, sono solo arrivati a mia moglie che con me era assieme.. bel modo di farmi sentire partecipe e attivo. mi state trattando come un ombra, un illustre nessuno.
2) stiamo per andare a votare,,e un po perchè la vita mi porta ad distrarmi , un po perchè non ricevo niente da voi, non ho nessuna intenzione di votare una immaginetta che ricevo l'ultimo giorno,,,,
3) dal partito di Di Pietro,,che non ho mai partecipato nulla di loro, ricevo un mare di inviti,,,e persone per farsi eleggere e almeno con le quali cercano di comunicare.
4) ho sempre lottato per i diritti e la dignità dei cittadini,,sia nel quartiere ove abito, sia nel mondo del lavoro , dove a 30 anni ho creato il sindacato nella più grossa azienda di distribuzione, ma voi mi sembra che siate ciechi.
, spero che cambiate rotta, ora che finalmento il perbenismo italico e infantile di veltroni è stato messo da parte, dopo i gravi danni che ci ha creato.
5) non sono qua per narcisismo , ma perchè è ora che la gente si svegli, non mi interessa scrivere qua,,desidero essere attivo,,, ma se per voi ,,servono solo i trentenni,,,ok , suicidatevi con le vostre mani, perchè questo lo sta facendo gia berlusconi,,,,,piantatela di seguire il venditore di piatti e giocatore delle tre carte,,e bisogna avere il coraggio di dire a tutti chi è......
la nostra rovina.
frare....gianfranco neri
commento di profondoverde inviato il 18 maggio 2009
Per rilanciare l'economia mondiale tutti i governi occidentali hanno versato migliaia di miliardi di euro/dollari alle banche che avevano fallito e che quindi ci hanno ridotto tutti a questa situazione di poverta' dilagante.

Dopo aver elargito liquidazioni milionarie,con il rimanente del capitale
"pubblico" non si sa che cosa faranno e dove lo utilizzeranno ,visto che
le medie e piccole imprese lamentano di non essere finanziate.

Quindi con il capitale pubblico, si perche' di questo si tratta, finanziamo in pratica un sistema che ha dimostrato essere fallimentare.

Non riesco a condividere quei tanti intellettuali che decantano questo sistema fallito perche' dicono che in fondo ci ha dato ricchezza.

Sentite, o ci prendono per il culo ,oppure io sono "L.daVinci"
Perche' io sono convinto (qualcuno mi dimostri il contrario) che la ricchezza di cui loro parlano era basata sui debiti del consumismo capitalistico, quindi era ed e' basata sul "Grande Bluff".

Come lo chamate un "sistema" in cui una parte consuma e l'altra produce e allo stesso tempo finanzia il consumo per aumentare la produzione, facendo indebitare sempre di piu' il consumatore fino a portarlo al collasso finanziario.

Anche l'attuale presidente americano ha detto che non e' pensabile una economia basata sui consumi.

Nonostante ci siamo ridotti in questa crisi che sembra un punto di non ritorno, insistiamo a ripercorrere la stessa strada, cioe' a ragionare sempre allo stesso modo?

Io non so' perche',quando i governi occidentali hanno rifinanziato le banche, ho pensato: Anziche' dare i soldi alle banche, non sarebbe stato meglio drli ai lavoratori per potersi pagare i mutui e altri grossi debiti?

Le banche sarebbero state rifinanziate lo stesso e i lavoratori si avrebbero tolto i debiti, la crisi sarebbe cessata come in un reset.
commento di profondoverde inviato il 18 maggio 2009
provablog
commento di onestamentetuo inviato il 28 aprile 2009
Scusate se mi intrometto,sono nuovo di queste cose.Vorrei chiedere ai responsabili delle candidature di conoscere i nomi ed i curriculum vitae ed condizioni penali delle persone che vengono candidate per le europee (che potete mettere nel sito del PD per poterle visionare con attenzione). Mi necessita saperlo per poter decidere se rivotare per il Pd od orientarmi verso un altro partito in modo cosciente ed eticamente responsabile. Grazie e spero che questa mia richiesta venga esaudita.
commento di gianlucagdc inviato il 11 aprile 2009
Salve volevo solo riproporre un problema passato per quanto riguarda l'interno e cioè la candidatura di berlusconi al parlamento europeo additando la sinistra di non avere leader perchè allo sbando.
Per me la sinistra cioè il PD ha tanti leaders perchè democratica e non vive di uno stato gerarchico come quello fascista e antidemocratico e violento di berlusconi e AN; però la cosa pregnante del mio commento che la sinistra non abbia saputo rispondergli proprio questo, TUTTI SIAMO LEADERS all'interno del nostro partito perchè c'è democrazia, Franceschini è ottimo come lo è veltroni e come la bindi o la finocchiaro sono solo scelte che in base ai momenti che lo stato sociale richiede si cambia ma non si discute lo spessore d'intelligenza e di tecnici della sinistra rispetto la destra antidemocratica e ridicola vuota ed emulatrice della sinistra. concludo con i miei cordiali saluti a Franceschini e a tutti del PD a presto e spero di un rientro di prodi e soprattutto si sa che mastella è solo un'opportunista e si trovava a sinistra per caso e non per diritto aquisito.
Un saluto da Gianluca de Cristofaro a presto.


p.s. appena posso vado rinnovo il tesseramento
commento di luigisantucci inviato il 31 marzo 2009
Casualmente in questi giorni ho ascoltato alcuni interventi al Congresso del PDL sulla RAI-GRPalamento, in particolare Giorgia Meloni, Sandro Bondi e Berlusconi. Devo ammettere, se non mi sono “bevuto il cervello” che quello che hanno detto è interessante e condivisibile (sui Tg nazionali hanno posto l’accento sulle polemiche).
Vi elenco alcuni punti:
- sostegno alle fasce deboli
- i giovani devono avere la possibilità di misurarsi sul terreno della meritocrazia
- prestiti d’onore per i giovani imprenditori
- piano casa perché i giovani possano uscire dal “guscio” familiare
- Università senza sedi distaccate inutili, no alla parentocrazia
- risorse per i ricercatori
- rispetto dell’ambiente, anche a partire dalle piccole cose
- riforma delle istituzioni, governo in grado di governare (utile anche per il PD)
- federalismo che distribuisce le risorse e le imposte
- ….
Se questo è quello che propone questa maggioranza, dobbiamo essere contenti, il PD dovrebbe controllare che queste cose siano fatte e ogni tanto ricordarle al governo e agli elettori di destra (come fa Striscia, si fa un nodo), deve verificare che da certe affermazioni non sia arrivi al loro opposto o si pensi ad altro (a coltivare interessi)
Il PDL è il partito del fare, il PD deve “vegliare” che faccia come ha promesso e non come ha fatto per Alitalia o per il tetto delle retribuzioni dei dirigenti statali.
Se il governo ha risolto il problema dei rifiuti, dobbiamo dargli atto, è un problema risolto per tutti, meglio così cerchiamo di non essere invidiosi, se invece ha coltivato interessi di parte, allora dobbiamo dirlo. Bisogna marcare questo governo è il mestiere dell’opposizione, facciamolo con impegno e smascheriamo le falsità (con la documentazione dei fatti e non con degli slogan ormai diventati inefficaci ed irritanti).
Ricordiamoci che il centro destra aveva promesso l’abolizione delle province come il PD, che fine ha fatto la proposta?
Se Berl
commento di galfra inviato il 18 marzo 2009
Gad Lerner si stupisce della protesta dei cento parlamentari di cui molti AN sul decreto sicurezza, io mi stupisco meno, perchè:
Ormai si parla solo di ronde, di rumeni, di meridionali che tengono in ostaggio il nord, di intercettazioni, nonché di giudici, istituzioni e conduttori tv tossici , di prefetti esperti di edge fund, di progetti che non si faranno perchè nei prox 10 anni ci dovremo leccare le ferite di questa crisi, dopo esserne usciti, e riprendere il tema del debito pubblico mai scalfito e con un evasione che cresce vieppiù; del Ponte di Messina senza chiarire come aggiustare le strade di collegamento e come tenere lontani criminalità e politica visto che non ci riusciamo neanche con l’Expò a Mi
Ma i problemi di sempre e le priorità mai assolte neppure negli ultimi 10 anni,periodo di consolidamento della II repubblica, in cui includo sicurezza conferendo strutture adeguata alle forze dell’ordine ed una organizzazione complessiva più sinergica tra le forze anzichè inventare l’ennesimo ‘corpo’, le ronde.
Speravo che il Berlusconi 3 dopo aver risolto tutti i suoi problemi e con un’azienda che va a gonfie vele, nonché per l’età anagrafica si dedicasse agli Italiani per passare alla storia come un Padre della Patria, SANA debolezza ed ambizione degli Statisti.
Il ministro degli interni pensi di più all’intero popolo italiano e perciò parli di più di criminalità organizzata e relative collusioni politiche piuttosto di medici inquisitori di poveri diavoli che, ove accertato il reato, siano puniti con rigore e con leggi ordinarie senza tanto clamore.
Non ho dubbi che nel dna di AN ci sia l’interesse per il Paese nel suo insieme e perciò mi stupisco meno di Gad che qualche suo dirigente prenda le distanze da ciò che ci danneggia in modo evidente, ma il partito nascente, Pdl(Popolo della Lega), soffocherà questi richiami patriottici, unitamente al suo leader, impoverendo il panorama politico; e ciò vale indipendentemente dal credo di ciascuno.
commento di checo inviato il 18 marzo 2009
dato che l' attuale governo ci chiama comunisti perchè noi del PD cominciamo a chiamarli fascisti?
commento di ariboom inviato il 15 marzo 2009
Io credo il Pd e il sindacato tutto debba smettere una volta per tutte i controllare le masse, basta portare in piazza la gente quando vi fa comodo...
E' ora di darci un taglio... il veltroni fotocopia del "psiconano...S.B." pensava di sostituirsi al premier appena ne avesse avuta l'occasione, per fortuna nostra a deciso di andare a f.... così il Franceschini-dalema pensa di stare dalla parte di questo ormai 20% di italiani che mangia dai cassonetti dei rifiuti...Io dico allora è ora di fare un atto democratico....
per la democrazia...per la libertà....ma non per la libertà di parola o scrittura o libertà alla droga noooo ....libertà alla vendita libera del TNT
Si proprio così non è giusto nei paesi arabi si trova il tritolo facilmente e qui in italia no
LIBERA VENDITA AL TNT.....

ARIBOOOM
commento di davids40 inviato il 14 marzo 2009
invito il PD a riflette sullo stato delle famiglie italiane,che in questa fase di crisi economica non arrivano alla fine del mese.Vorrei che si facessero proposte concrete..........Un esempio??? proponete un condono!!!! ieri mi reco all'ufficio competente regionale delle riscossioni ..x una contravvenzione non pagata tra sanzioni e interessi si triplica la somma...........premetto che: se un contribuente non puo' pagare una multa da 50 euro come fa' a doverne pagare 150 euro??????????????? FRANCESCHINI........ rifletti......rifletti......e proponi leggi concrete........Le Famiglie italiane stanno in fase di Pignoramento .....fate le veci del Popolo.
commento di fiesta73 inviato il 12 marzo 2009
Da chi ha portato voti alle primarie PD con tanti amici e si sente emarginato ed escluso dalle tante beghe dei soliti noti


A Veltroni vorrei dire:
Walter noi non siamo l’America innanzitutto perché tu non puoi prendere quello che vuoi e tralasciare quello che a te come ai tuoi compagni navigati e datati interessa ossia la poltrona e lasci invece la meritocrazia ossia dare l’opportunità al cittadino vero, ai politici di periferia ai giovani di emergere. Scimmiottare sempre gli altri addirittura con slogan uguali veramente fa ridere così come voi attuale classe politica: tu non sei Obama e il PD non è il partito delle lobby d’America. Non ci siamo Walter e lo dico anche a quei pochi oligarchi del PD nazionale che poi credono ancora di resistere mettendo qualcun altro al tuo posto che però deve null’altro che mantenere loro la poltrona.
Noi del popolo, militanti, NON CI DOBBIAMO STARE. W LA POLITICA DEL FARE E DEI TERRITORI, DEL VERO RINNOVAMENTO CON I GIOVANI.
Io sono un giovane assessore e sono da sempre un antiberlusconiano ma adesso sto vacillando non per i valori che io ho ma perché comincio a pensare che il centrosinistra vuole solo arrivare ai governi del provinciali, regionali e nazionali sempre con gli stessi uomini tanto è vero che c’è l’arte del riciclarsi mentre nel PDL si presentano uomini nuovi anche dalla base. Caro Walter ma non credo che tu non ti sia accorto perché avete fallito: non potete fare un partito a ROMA, non potete più nel 2009 prendere in giro le persone ossia dire che il pd nasceva dal basso: non si sono fatte le primarie a livello comunale ma poi cosa grave il sistema di cooptazione vergognoso dove vigono interessi forti che impediscono nei comuni anche consiglieri a candidarsi perché la legge elettorale favorisce sempre i sindaci che fanno e disfano, i nostri politici parlano nei salotti e vogliono come riferimento il sindaco-podestà che media poi per accontentare tutti. E’ possibile che i giovani se non hanno i so
commento di smedma inviato il 6 marzo 2009
Si sente nell'aria grandi cambiamenti! Ho sentito parlare il ministro dell'economia, enunciando sotto mentite spoglie il principio Marxista, facendo un giro un pò più largo ed inserendo anche le Banche nel discorso.
Non è che anche la destra È diventata Marxista???
commento di eloisa969 inviato il 26 febbraio 2009
Inaccettabile il ricatto dei Teodem

Franceschini ha esordito indicando nella laicità un valore irrinunciabile, mentre la Binetti urla alla “secessione” qualora si seguisse la linea suggerita dal sen. Marino sul testamento biologico (ricorso al referendum contro quella che si può a ragione definire una tortura di stato) e la capogruppo in commissione sanità, da cui Marino è stato provvidenzialmente “epurato”, non firma l’emendamento proposto dalla sen. Finocchiaro contro l’obbligo di alimentazione forzata, che lo stato imporrebbe a chiunque, contro la propria volontà, con un atto invasivo quale il sondino naso-gastrico (persino la parola è orribile).
Rutelli infine cerca la “terza via” per riportare “anima e corpo” (degli altri) sotto la cappa oppressiva del Vaticano, che si straccia le vesti per il caso Englaro, ma tace su tante altre tragedie, dalle morti sul lavoro, allo sfruttamento della prostituzione, alla pedofilia… (“nota dolente”), come se queste cose non distruggessero la vita e la sua dignità.
Forse la chiave di lettura più appropriata di questa schizofrenia è quella proposta da Sofri su Repubblica, secondo cui queste anime belle restano nel PD per impedire una vera linea laica.
“I cattolici integralisti e clericali stanno nel Pd solo perché questo consente loro di sabotare o fiaccare una linea chiara e coerentemente perseguita sugli unici temi che stanno loro a cuore […]
La scissione tanto paventata, e che il leale e laico cattolico Franceschini dovrebbe arginare, non avviene ancora non perché ci siano tanti altri contenuti a unire, ma perché c' è questo a dividere e paralizzare. Sugli altri contenuti, ammesso che uniscano davvero, si può allearsi una volta che ciascuno prenda la propria strada: questo della discordia serve, all' opposto, a non far prendere una strada.” (Repubblica — 23 febbraio 2009)
commento di Silvo inviato il 21 febbraio 2009
Credo che il Signor Veltroni non doveva rinunciare a l'icarico di sua competenza, questo e un solido deterrente a legittimare le componenti estreme, quelle che con fatica durante la nascita del PD sono state accantonate temporaneamente (ricordatevi che sono sempre attive). Qualunque cosa succeda nel vostro interno dovete tener ben presente che nelle vostre mani esiste un movimento legato a delle persone che ci credono e che queste non mollano...come state facendo voi.Proponetevi fra voi date il meglio e se con una moglie... succede...non ci si intende si puo anche divorziare con dignita senza molti preamboli. Ma non giocate alle prime donne, voi avete una responsabilta elettorale, seria e presente a tutte le tempeste. E ora che il PD salpi e faccia dia la prova che i suoi galloni se li sa guadagnare anche al suo interno.
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
20 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork