.
contributo inviato da stefano menichini il 9 maggio 2008
Ci è piaciuta molto l’intervista di Federico Geremicca della Stampa a Vincenzo De Luca, sindaco di Salerno. «Allora siamo dalemiani», s’è commentato in riunione, a riprova che anche a Europa ormai siamo malati. Non siamo neanche sicuri che De Luca sia un dalemiano (di sé dice «in consiglio comunale a destra di me non c’è nessuno»: dalemiano?), e siamo edotti sulle sue controverse tecniche di amministrazione, ma ciò di cui siamo sicuri è che il Partito democratico ha un enorme bisogno di gente come lui. Semplicemente perché De Luca è uno che dà alle cose il loro nome: chiama crimine il crimine, repressione del crimine la repressione del crimine, e se parla dell’atteggiamento del centrosinistra verso il tema sicurezza, anche dove governa, usa le parole dure ma giuste: ipocrisia, impotenza, arroganza, senso di superiorità, sradicamento dal territorio.
Scrivemmo dopo la sconfitta elettorale che gente come De Luca (e Cofferati, Domenici, Emiliano, Chiamparino, Zanonato, Marta Vincenzi...) dovrebbe venire regolarmente a Roma a tenere qualche seminario al loft. Non solo non li chiamano, ma il tema delle ronde civiche viene liquidato come regressione selvatica. Ricordiamo i servizi di Gianni Riotta per il manifesto da New York, anni ’80, quando per la prima volta si avvertiva la sinistra che nelle metropoli, per esempio davanti alle scuole, i cittadini chiedono vigilanza, e se è pubblica è meglio, altrimenti sarà privata.
Quasi trent’anni dopo siamo ancora lì (New York intanto è cambiata parecchio), e i pensionati armati solo di telefonino, indignazione e senso civico ci sembrano la reincarnazione dei pattuglioni fascisti. Non piacciono neanche a Veltroni, che è anzi «assolutamente contrario».
Chissà se possiamo dire che sbaglia a essere così assoluto, senza che se ne ricavi che siamo diventati dalemiani.

(da Europa)
TAG:  SINDACI  SICUREZZA  RONDE  DE LUCA  VELTRONI  PARTITO DEMOCRATICO 

diffondi 

commenti a questo articolo 2
commento di Numa Pompilio inviato il 9 maggio 2008
Condivido.
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
8 marzo 2008
attivita' nel PDnetwork