.
contributo inviato da Roljr il 7 maggio 2008
Me lo ricordo a "Profondo Nord" o a "Milano Italia", tanti anni fa.
Conduceva Gad Lerner e il DC Tremonti col ditino levato  pontificava  su questo e su quello!
E mi chiedevo: "Ma perchè ad un genio così non viene affidato un incarico degno della sua competenza e della sua così vasta conoscenza di tutte le cose!".
Passarono gli anni. Chiuse quelle rubriche,  Tremonti uscì di scena.
Democrazia Cristiana, Martinazzoli, Buttiglione , I Popolari....
Poi qualcuno scese in campo e il DC trmonti, ora Popolare, dotato di naso fine, fece il ribaltino verso Forza Italia, per la tutela dei suoi contenziosi con il ministero delle Finanze.
Poi ebbe la ventura di sedere sulla poltrona di Quintino Sella e   dichiarò qualcosa sull'essere degno di quello scranno!
Passò un ribaltone e altri anni e Fini, che allora era più ascoltato, pretese la sua testa perchè "truccava i conti pubblici nei cofronti della UE..."
Dopo Siniscalco che non gradiva le imposizioni del Cavaliere, il nostro tornò a quella scrivania e... le conosciamo le ca.c.te di senno!!
Durante l'ultimo Prodi eh!!!
Oggi, finalmente, mentre richiudeva la porta alle sue spalle, Prodi ha rivendicato solamente qualcuno dei meriti dovitigli per il raggiungimento di qualche obbiettivo!
Chissà come l'avrà presa, il neo ministro la chiusura della procedura per debito eccessivo, da parte dell'UE  aperta nel 2005 , Tremonti "vigente"!
E Padoa Schioppa non si è tirato indietro di fronte al riconoscimento dei suoi meriti! Bravissimi!
Il tutto  nonostante il cianuro e il vetriolo, sparsi a secchiate da alcuni compagni di cordata.

Ora, ignoriamo Pannella  e i suoi pruriti.... e anche quelli di qualcun altro!
INDIETRO NON SI TORNA!
TAG:  MERITI  OBBIETTIVI  PORTA 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
25 marzo 2008
attivita' nel PDnetwork