.
contributo inviato da GianniPittella il 22 aprile 2008
L'annuncio da parte del Presidente della Commissione Barroso del cambio di portafoglio (quando aveva invece dichiarato che non ci sarebbe stato nessun cambio) per il futuro Commissario italiano ci sorprende perché, se non è stato concordato con Berlusconi, delinea già una perdita di importanza sulla scena europea del ruolo dell'Italia della destra. Se, invece, l'annunciato cambio è stato concordato con l'onorevole Berlusconi ci si sorprende ancora di più in considerazione del fatto che in Italia la destra proclama la sicurezza come tema principale (tra cui anche le dichiarazioni dell'on. Maroni di rivedere le regole europee sulla libera circolazione delle persone) e in Europa abbandona il portafoglio legato a questi temi. Ci si domanda inoltre, visto che non se ne parla da nessuna parte, se, atteso il cambio di portafoglio, l'Italia riuscirà almeno a mantenere la Vice presidenza della Commissione!
TAG:  UE  BARROSO  COMMISSARIO EUROPEO  ITALIA 

diffondi 

commenti a questo articolo 2
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
22 aprile 2008
attivita' nel PDnetwork