.
contributo inviato da FrancescoA. il 22 aprile 2008
Conosco abbastanza bene il mondo delle scuole superiori in Italia e posso affermare che sono molto rari gli istituti che forniscono nozioni essenziali di cultura politica agli alunni, a farlo sono per altro non i programmi didattici, ma alcuni professori dotati di buon senso.
L'educazione civica infatti seppur prevista dai programmi stessi è costantemente tralasciata a favore di altre materie ritenute più essenziali.
I ragazzi tendono dunque a crescere senza sviluppare quel senso civico che permetterebbe di interessarsi e capire meglio le dinamiche sociali del paese.
Ciò fa sì che la gran parte dei giovani italiani sia disinteressata a politica ed economia fondamentalmente perchè non capisce i meccanismi che le muovono; i giovani restano così distanti dal mondo che li circonda e cadono nelle banalità che questa società gli offre.
Vedere infatti ragazzi parlare solo di sport, videogiochi e reality tv fa male e personalmente mette anche paura per il futuro.
Recuperare la partecipazione dovrà essere il nostro primo obiettivo e per farlo sarà necessaria un doveroso insegnamento scolastico che accresca la cultura storica, economica e politica dei giovani d'oggi. 
TAG:  GIOVANI  POLITICA  SCUOLA  INSEGNAMENTO  CULTURA POLITICA  INTERESSE PER LA POLITICA  COINVOLGIMENTO 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
24 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork