.
contributo inviato da disinistra il 9 aprile 2008
E' scandaloso che non si voglia più alzare la tassazione sulle rendite finanziarie, tra le più basse d'Europa! Chi guadagna solo spostando denaro non può valere più di chi si guadagna lo stipendio col sudore della fronte!
Era nel programma dell'Unione, è stato proposto in prima persona da Romano Prodi ed è semplicemente giusto, e ora si cancella tutto con una semplice passata di spugna. Non siete ancora pronti per definirvi veramente un partito democratico, né tantomeno di sinistra! Chi guadagna dalle rendite finanziarie sono gli stessi che hanno fregato gli italiani onesti e piccoli risparmiatori, come le varie Parmalat, Telecom e banche varie.
Penso sempre meno di votare per voi, meglio qualcuno di più onesto e coerente a sinistra.
TAG:  RENDITE  FINANZIARIE  TASSE  PRODI  SINISTRA  STIPENDIO  UNIONE  ITALIANI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di daniloCbus inviato il 9 aprile 2008
Sarebbe più logico una decisione in sede UE per l'armonizzazione fiscale.
Questo per colpire sia i paradisi fiscali, sia per evitare le finte residenze (Irlanda, Lussemburgo).
Ed è anche da evitare di creare turbative sui mercati dove i furbetti sono sempre in agguato.
Quindi la riforma va portata avanti in sede europea e, visti i casi delle clamorose evasioni scoperte in Liechtenstein, c'è già un forte interesse della Germania.
commento di gianluigi inviato il 9 aprile 2008
Sfondi una porta aperta. L'ho proposto e riproposto fra i temi da mettere in discussione e tutte le volte mi sono sentito rinfacciare le stesse tiritere: vetero-comunista, feccia di sinistra, zecca, trapassato, fetido massimalista... e qualche altro epiteto che ora mi sfugge. Ovviamente ho anche avuto scambi di idee e pareri anche con molti estremamente corretti e ben preparati cui devo solo dire grazie per l'arricchimento culturale e politico desunto, anche quando in dissenso dalle mie posizioni.
Dico questo solo per farti capire che una simile proposta non poteva farla in questo frangente elettorale nemmeno Veltroni.
Un po' perché credo non condivida più di tanto questa filosofia in prima persona, ma soprattutto perché ha potuto tastare il polso alla platea del PD che è proprio lo specchio del suo "presentarsi", vale a dire con l'ormai mitico Ma Anche...
Ha coinvolto in questa avventura tutto e il contrario di tutto e in particolare ha da sempre stigmatizzato un netto distacco da qualunque pretesa ideologica, dunque niente Sinistra.
Niente Sinistra negli accordi programmatici, niente alleanze con gli ottusi idealisti pronti solo a dire No: (No alla guerra, No al degrado ambientale, No allo sfruttamento, No alla precarietà...)
Non poteva essere diversa la posizione sul prelievo fiscale.
Lasciamo che "milionari" in euro si godano i proventi di transazioni, fondi, obbligazioni e quant'altro contribuendo con un bel 12.50 % e lasciamo che, non essendo tenuti ad indicare i guadagni nel normalissimo 740, risultino magari senza reddito, percepiscano pensioni sociali (ne conosco) e godano di benefici non meglio indicati come Welfare. Ad esempio tu pagati le medicine, loro no, loro non hanno reddito. E non mi si dica che quei milioni sono frutto di anni di sacrifici e di risparmi... temo siano più originati da evasioni, elusioni, e intrallazzi esentasse...
Temo.


commento di Pasq08 inviato il 9 aprile 2008
Credo che bisognava dare il messaggio di non voler alzare le tasse.Ma in questo caso forse è vero uno sforzo si poteva fare, e' un argomento che senz'altro va dibattuto un'po di più all'interno del PD.
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
9 aprile 2008
attivita' nel PDnetwork