.
contributo inviato da emdos il 30 marzo 2008
Diciottenne, studentessa di quinta scientifico, con due grosse responsabilità alla vigilia delle elezioni e dell'esame di stato. Mi trovo nella situazione di chi si sente il dovere di continuare a far fronte da una parte ad un impegno scolastico finora onorato con risultati di eccellenza e dall'altra ad un nuovo inasprimento delle richieste di studio da parte dei miei profe preoccupati all'idea di doversi confrontare con i commissari esterni. Quindi raddoppio delle verifiche, tesine,...non mi posso più permettere nemmeno l'uscita del sabato pomeriggio. La prospettiva è che dopo l'esame dovrò pensare a prepararmi per i test d'ingresso all'università... Non conosco nessun adulto che faccia la vita mia e dei miei compagni impegnati. E tutto come conseguenza di una riforma fatta solo per ripicca politica: è squallido che a pagare siano poi i ragazzi. Il ministro Fioroni, più noto come il ministro tentenna, si porta anche questa responsabilità di allontanare i voti degli studenti: so già che tutti i miei compagni (18 e 19 anni)  non voteranno PD.
TAG:  DEMOCRATIC DAY  GAZEBO  MOLISE  FRIULI VENEZIA GIULIA  LAZIO  ROMA  MARCHE  SARDEGNA  ABRUZZO  BASILICATA  TRENTINO ALTO ADIGE  CALABRIA  UMBRIA  PIEMONTE  LIGURIA  CAMPANIA  SICILIA  EMILIA ROMAGNA  LOMBARDIA 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di Politik2008 inviato il 31 marzo 2008
Così vi ritroverete Berlusconi al governo che renderà il vostro prossimo precariato eterno. Ragazzi non siate impulsivi anche perchè Fioroni non sarà più ministro ed anche la scuola potrà essere riformata in modo serio se vincerà il PD. Ricordatevi che il voto di protesta (scheda bianca o nulla) equivale ad un voto non dato.
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
16 marzo 2008
attivita' nel PDnetwork