.
contributo inviato da claudiop il 16 marzo 2008
oggi al festival della matematica a Roma,  Alfio Qurteroni  ha fatto una splendida conferenza in cui ha fatto vedere veramente cosa vuol dire fare ricerca scientifica  con ricadute tecnologiche.


Il suo gruppo ha fatto modelli matematici per far vincere la coppa America (ad Alinghi), ma fanno anche modelli utili per analizzare la circolazione sanguigna, per  applicazioni alla conservazione dei monumenti e cosi via.  Si e` visto (quello che noi del mestiere sappiamo), che in Italia ci sono tanti  validi scienziati ma  poco sostegno, poca informazione, poco orgoglio di quello che pure sappiamo fare.

 In questa campagna elettorale si e` parlato pochissimo della ricerca  e  i timori sono molti. Temiamo che  il  PdL    non capisca  l'importanza della ricerca di base  ma pensi che tutto si possa risolvere in progetti di corto respiro a carattere tecnologico  (peraltro in un paese che e` agli ultimi posti per  sviluppo di alta tecnologia nelle nostre industrie), ma anche qualche timore da parte del PD lo abbiamo. Bene la candidatura di Veronesi, ma Veronesi e` un vessillo,  oltre alla sua venerabile eta` ha anche moltissimi impegni. 

Fra Veronesi e la Madia, che piu che altro rappresenta l'inizio di una carriera,  c'e` il vuoto. Come faranno fruttare le esperienze  che ci sono nel nostro paese?

Ci sono   "giovani scienziati" (in genere intorno ai 40/50 anni di eta`)  ma con grande esperienza e leadership internazionale a consigliare Veltroni? Per ora non sembra.

TAG:  RICERCA  TECNOLOGIA  ESPERIENZA 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di malagigi inviato il 16 marzo 2008
Oltre alla matematica penserei alla fisica, una gloria per l'Italia; pensiamo a Fermi, Rubia ed altri.
Nella lista del Pd ci sono fisici, ad esempio Bachelet.
Ha 53 anni ed è sposato con 4 figli, laureato in fisica ha lavorato lontano da Roma per 12 anni, di cui 6 all’estero, durante i quali suo padre è morto assassinato da un terrorista.
Oggi corre per vincere le elezioni nelle liste del Pd del Lazio,avendo contribuito nella Commissione costituente del Pd ad elaborare il codice etico.-
Aumenterei poi il contatto con l'Europa.
Poi penserei a progetti europei.
Ad esempio sapete cosa è il progetto dell'interferometro "virgo".
Lo scopo del progetto, frutto di una collaborazione italo-francese tra l'INFN e il CNRS, è quello di rivelare le onde gravitazionali.
Questa è ricerca pura!!!!!
I frutti di tale ricerca chissà dove ci porteranno, magari per i nostri nipoti.
Non ho ancora visto matematici tra le liste del Pd.
Ci sono?
Mi sarebbe piaciuto che qualcuno avesse preso e messo in lista un fresco laureato in matematica, sconosciuto, magari scelto a caso in base al suoi curriculum di studio, al posto di nomi talvolta avvolti nel mistero.
Le liste del Pd ho cercato nel mio circolo, per chiarezza e sana visibilità, di renderle più aperte con brevi sintesi dei curricula e magari pubblicarli sul sito.
Perchè non la fate ufficialmente voi coordinatori del sito ufficiale?
Magari aggiungendo, quelli mancanti perchè nuovi,nelle pagine di vikipedia alla voce: Categoria: Politici del partito democratico,almeno per camera e senato.
Questo, sarebbe una operazione di illuminazione nel buio; anche se l'infausta legge elettorale e la impossibilità di dare preferenze, ci obbliga a seguire i criteri di scelta dei partiti.
Come cittadino vorrei subito, nella futura legge elettorale la possibilità di contare almeno con le preferenze.
In tal mondo, se la lista viene dall'alto del partito, dal basso può salire la sua conferma.
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
10 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork