.
contributo inviato da Gabor il 10 marzo 2008
Dal mio punto di vista è uno sbaglio che esponenti noti del PD commentino le dichiarazioni del candidato PDL Ciarrapico, circa la sua apologia del fascismo.
Gli elettori hanno la capacità di discernimento, di valutazione e di interpretazione dei fatti;  sapranno come comportarsi. Sono contraddizioni insite nel PDL abbastanza evidenti, a tutti, di per sè, anche senza operazioni di sciacallaggio politico per sottolinearle. Quando analoghe operazioni vengono fatte nei confronti del PD, anche se su aspetti meno gravi (l'apologia del fascimo è un reato!), la cosa irrita, e non poco, in quanto strumentale ed elettorale. Mi pare che, a questo proposito, il messaggio di Veltroni circa la necessità di porre termine alle "campagne contro" fosse chiaro.

TAG:  CIARRAPICO  ELEZIONI  PDL 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di calacoticcio inviato il 10 marzo 2008
Dire però forte e chiaro che il PDL altro non è se non un partito di destra abbastanza estrema penso sia non solo ammissibile ma auspicabile.
Battere continuamente su questo tasto.
PDL ESTREMA DESTRA
Roberto
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
19 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork