.
contributo inviato da mario.scano il 4 marzo 2008
Mi chiedo se l'ingresso dei radicali nelle liste del PD sia stato sufficientemente meditato. Pur riconoscendo che la storia del nostro paese è fatta anche di alcune bellissime pagine che i radicali hanno contribuito a scrivere, io sono anni (da mani pulite in poi) che non mi ritrovo più in sintonia con quel movimento, soprattutto per i modi, i metodi, che trovo stantii e irritanti.
Questa vicenda dei "patti non rispettati" di cui vanno parlando Pannella e la Bonino la dice lunga sull'opportunismo politico di questi leaders.
Avevamo davvero bisogno di loro?
TAG:  RADICALI  RADICALI E PD  LISTE ELETTORALI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
14 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork